Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 22.01 del 15 Ottobre 2019

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Si rompe argine del Frigido, mercoledì emergenza a Massa (ma è una simulazione)

Il 9 ottobre sarà simulato un grave evento calamitoso per testare le procedure di esercitazione della Protezione civile

allerta rossa
Si rompe argine del Frigido, mercoledì emergenza a Massa (ma è una simulazione)
Massa - Il Comune di Massa anticipa la settimana nazionale dedicata alla Protezione Civile, in programma dal 13 al 20 ottobre, con la simulazione di un evento calamitoso che si svolgerà nella giornata di domani e che coinvolgerà oltre alla macchina comunale, le associazioni di volontariato, i Vigili del fuoco e il 118 della Asl apuana. I soggetti coinvolti non sono a conoscenza dei dettagli dello scenario ideato in modo da rendere maggiormente reale la situazione di emergenza e testare al meglio le procedure. Il tutto sarà monitorato ed osservato da responsabili della Regione Toscana.

“E’ bene che l’amministrazione, le associazioni di volontariato e i cittadini sappiano come muoversi nel caso dovessero verificarsi eventi naturali violenti. Purtroppo il nostro è un territorio fragile che in passato ha subìto troppi danni e gravi perdite, per questo dobbiamo tutti essere preparati a reagire al meglio ed essere pronti ad affrontare ogni situazione. Stiamo investendo nella sicurezza del territorio, ma esercitazioni di questo tipo sono necessarie a testare e migliorare i meccanismi. Ed è altrettanto fondamentale che ogni cittadino conosca i comportamenti da tenere” dichiara il sindaco Persiani.

La simulazione prevede il lancio da parte del Centro funzionale regionale di un allerta meteo codice arancione che aumenterà fino a codice rosso e la rottura di un argine del fiume Frigido, poco prima della foce. Alle 8.15 sarà aperto il Coc (Centro operativo comunale) dove il sindaco Francesco Persiani, l’assessore alla Protezione civile Marco Guidi, il dirigente Fernando Della Pina, responsabili dei Vigili del fuoco e del 118 valuteranno la situazione emergenziale e coordineranno i volontari sul posto. Mano a mano, un operatore della Protezione civile comunicherà lo scenario alle associazioni che si muoveranno di conseguenza e si interfacceranno con il Coc. La simulazione si chiuderà alle 12.15 e al termine sarà fatto un breafing per analizzare le procedure messe in atto ed eventuali migliorie da apportare. L’esercitazione di domani rientra nel progetto “Proteggiamoci” realizzato con i ragazzi del servizio civile.

“Vogliamo che tutto il mese di ottobre sia dedicato alla protezione civile perché è necessario investire sulla sicurezza e soprattutto sulla prevenzione – afferma l’assessore Guidi – dobbiamo affinare le tecniche per essere pronti in qualunque eventualità e sapere come reagire. Ad anno nuovo sarà effettuata una seconda simulazione, ma con il coinvolgimento della popolazione perché anche i cittadini devono sapere quali comportamenti tenere il determinate emergenze. Questo evento è utile per l’aggiornamento del Piano di protezione civile che andremo a fare nel 2020. Stiamo mettendo in atto un percorso che deve portare a migliorare l’intero apparato anche con la collaborazione delle scuole”.

Il comune di Massa inoltre anche quest’anno aderisce ed è promotore della campagna “Io Non Rischio” promossa dal Dipartimento Nazionale di Protezione Civile con una giornata che si svolgerà domenica 13 ottobre, data designata dall’Onu come Giornata internazionale per la riduzione dei disastri.
Martedì 8 ottobre 2019 alle 21:57:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News