Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Ricicleria alle Jare, Italia Nostra perplessa. Asmiu: «Atto sofferto ma doveroso»

La sezione di Massa-Montignoso dell'associazione ambientalista interviene sulla chiusura provvisoria del punto di raccolta rifiuti di via Dorsale. Porzano: «Il sindaco ha convocato un tavolo con Asl e Arpat»

«basta 'polvere sotto al tappeto'»
Ricicleria alle Jare, Italia Nostra perplessa. Asmiu: «Atto sofferto ma doveroso»
Massa - La sezione di Italia Nostra Massa-Montignoso interviene sulla chiusura della Ricicleria di Massa. «Abbiamo appreso dai giornali che la Ricicleria di Massa è stata chiusa poiché, sembra di capire, non rispondente alla normativa vigente che, ricordo, dispone l'impermeabilizzazione delle super?ci nonché il convogliamento e la depurazione delle acque dilavanti. La notizia, se da un lato è rassicurante poiché, ?nalmente, verrebbero assunte, seppur con una certa lentezza (in considerazione del rischio di contaminazione delle matrici ambientali e delle acque di superficie e ci saremmo aspettati una certa celerità), le misure del caso, fermo restando che la possibile violazione della normativa è aspetto distinto da ogni altro e produttivo di responsabilità, dall'altro suscita ulteriori preoccupazioni poiché, per quanto letto, verrebbe creato un sito temporaneo di raccolta presso la struttura delle Jare (area che ospita il comando dei vigili urbani, il deposito Evam nonché il mercato ortofrutticolo all'ingrosso) che la sezione dubita possa essere idonea in particolare:
1) il sito ha i requisiti che la normativa ambientale prevede? È stato ottenuto un parere favorevole di Arpat?
2) È compatibile lo stoccaggio di ri?uti con le altre attività che si trovano nella struttura? è compatibile con la normativa igienico sanitaria? È stato ottenuto un parere favorevole dell AUSL competente?
3) È stato considerato il rischio incendio? Sussistono le misure, gli impianti del caso? È stato conseguito un parere positivo dei Vigili Del Fuoco?
4) È stato considerato il contesto urbano in cui è inserito il sito delle Jare?
».

«Ricordo – aggiunge il presidente Bruno Giampaoli – che si trova non in una zona industriale ma in un'area residenziale e davanti all'Ospedale Pediatrico Apuano quindi sarebbe opportuno conoscere se siano state valutate le conseguenze che potrebbero generarsi in caso di incendio. Sembra, inoltre, data la tempistica, l'assenza di una soluzione, più opportuna e alternativa al sito delle Jare, la mancanza di una preventiva comunicazione che potesse adeguatamente informare l'utenza garantendo la continuità operativa (improvvisamente l'impianto di Via Dorsale è stato chiuso), che il fermo della Ricicleria non sia stato programmato a meno che quanto avvenuto non dipenda da una carente organizzazione. In ultimo, vorrei signi?care che le richieste di chiarimento e di intervento avanzate da Italia Nostra, inoltrate ben due mesi fa, scaturite dalla dichiarazioni rilasciate, sui quotidiani, dall'amministratore di Asmiu (Lorenzo Porzano, ndr), presentate al Comune di Massa e ad Arpat, sono rimaste inevase; nessuno ha risposto! Quindi la Sezione non ha notizia, ad esempio, se Arpat abbia effettuato delle veri?che per accertare il rispetto della normativa, ne conosce le prescrizioni che la stessa Agenzia Regionale avrebbe dato e che avrebbero dovuto essere adempiute. Ritengo che due mesi siano un lasso temporale suf?ciente sia per effettuare un sopralluogo, sia per capire quale fosse il titolo autorizzatorio legittimante l'attività dell'impianto, sia per rispondere a delle domande nate da articoli giornalistici e che, in quanto tali, di dominio pubblico e noti, probabilmente, anche ai pubblici Uf?ci».

«La Ricicleria di Massa oggi è chiusa ma alcuno ha voluto replicare alle richieste di chiarimenti e di Italia Nostra; richieste che si pre?ggevano di far luce su di una situazione che coinvolge beni ed interessi generali come l'integrità dell'ambiente in cui viviamo, la salute pubblica e, non per ultimo, il principio di legalità per meglio dire capire se sussistessero, o meno, difformità rispetto alla normativa. Le domande contenute nelle note, che paiono cadute nel vuoto (è arrivata prima la chiusura dell'impianto, quasi una risposta implicita, che la nota, ancora da pervenire, di chiarimento del Comune e di Arpat), volevano essere anche una sollecitazione ad offrire, ai cittadini di Massa, preoccupati per le notizie apparse in merito ai risultati delle analisi condotte dal Ministero dell'Ambiente (Dicastero con cui collabora sia Arpat che il Comune di Massa), delle rassicurazioni sulla conformitá della Ricicleria, sull'esistenza di un provvedimento autorizzatorio in favore dell'impianto o, in alternativa, volevano essere uno stimolo, qualora accertata l'assenza dei necessari requisiti, nei confronti dell'Amministrazione comunale e dell'Autorità di controllo ad assumere tutte le cautele e i provvedimenti del caso. L'unico Ente che, pur non replicando, si è attivato è stato il Comune di Massa che, appunto, ha sigillato al pubblico la Ricicleria. In ragione di quanto sopra, desiderando avere risposta ai quesiti posti nonché garanzie circa l'idoneità del sito temporaneo delle Jare, nonché certezza dell'analisi dei pro?li più sopra evidenziati, le chiediamo di voler considerare questa nota per sollecitare gli Enti coinvolti o per esercitare le azioni che riterrà più opportune».

Sul caso La Voce Apuana ha sentito l'amministratore unico di Asmiu, Lorenzo Porzano: «Sono felice che ci sia tutto questo interessamento da parte di Italia Nostra, peccato che abbia invitato personalmente il consiglio direttivo tramite il presidente a venire in Ricicleria per rendersi conto della situazione, ma ahimé nessuno si è fatto vivo. Aver chiuso temporaneamente la Ricicleria è stato un atto sofferto ma doveroso per effettuare tutti quei lavori che garantiscono la tutela dell'ambiente. L'impegno di questa amministrazione è volto ad affrontare e risolvere i problemi senza continuare nella brutta abitudine di nascondere la polvere sotto il tappeto. Comunque rassicuro Italia Nostra dicendo loro che il nostro sindaco (Francesco Persiani, ndr) ha provveduto a far convocare un tavolo di servizi con Asl e Arpat per verificare le condizioni del sito destinato a sopperire temporaneamente alla chiusura del sito».
Giovedì 4 luglio 2019 alle 21:32:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News