Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 17.18 del 19 Aprile 2019

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Parla Persiani: «Bellugi? Non è stato solo podestà, ha scritto anche cose belle»

Il primo cittadino di Massa risponde alle domande della Voce Apuana: «Nel ventennio tutta l'Italia era fascista». E sulla Shoah: «Non paragoniamola alla situazione odierna dei migranti»

l'intervista al sindaco
Parla Persiani: «Bellugi? Non è stato solo podestà, ha scritto anche cose belle»
Massa - Il sindaco di Massa Francesco Persiani commenta i giorni appena trascorsi, e non ancora del tutto conclusi, durante i quali è stato chiamato a partecipare ad eventi e commemorazioni in occasione della Giornata della memoria.

Sindaco, come sono andate le celebrazioni per questa giornata?
«Benissimo. Sto andando al liceo classico per un incontro sulla follia nella guerra, tenuto dal dottor Roberto Cappuccio, psichiatra. A me piace parlare con i giovani nelle scuole di valori così importanti e universali. Il ricordo della Shoah è un episodio unico della storia, non dimentichiamoci che volerlo abbinare anche ad altri episodi simili, seppur genocidi, non è del tutto corretto. Nel senso che quello avvenuto per la Shoah ha un significato che non deve essere secolarizzato. C’è il rischio che altrimenti lo riconduciamo a episodi di normalità della storia. La Shoah è andata oltre. Non possiamo annacquare questi episodi con altre considerazioni che nulla hanno a che vedere con questo caso specifico. E mi riferisco anche ad analogie con vicende più recenti che riguardano temi sempre delicati, ma che nulla hanno a che vedere con questo».

Si riferisce ai migranti?
«Mi riferisco ai migranti, a episodi avvenuti in Europa negli anni passati. Ma anche alla persecuzione dei cristiani e degli ebrei nel mondo. La Shoah è la Shoah».

Cosa ne pensa di quanto detto da Giuliano Minuto, fratello del partigiano Giuseppe?
«Quello che ha detto Giuliano Minuto sostanzialmente è che non è d’accordo sul fatto di realizzare il monolite a Ubaldo Bellugi».

Ha inoltre invitato i discendenti dei partigiani a rimuovere le targhe innalzate alla loro memoria…
«Ne prendo atto con rammarico»

E se lo facessero?
«Non voglio imporre niente a nessuno, siamo in democrazia e in libertà. Ognuno può fare le considerazioni che ritiene opportune. Non ritengo che questa sia in linea con quello che è lo spirito col quale ci stiamo muovendo noi. Che è quello di trovare un’armonia e una pacificazione».

Una pacificazione con i fascisti?
«No assolutamente, non parlo di pacificazione con i fascisti».

Minuto però parla di Ubaldo Bellugi, che fu fascista, possiamo dirlo?
«Non ho paura a dire che è stato podestà di Massa durante il fascismo. All’epoca del ventennio tutta l’Italia era fascista e non è che Bellugi fu il numero uno. Ci sono stati anche gli oppositori, su questo siamo d’accordo. Ma non possiamo dire che Bellugi rimase fascista tutta la vita anche quando il fascismo non ci fu più. Quando non c’è stato più si è ritirato a vita privata, ha continuato a fare il poeta e lo scrittore. Già prima che arrivasse questa amministrazione il riconoscimento al poeta e scrittore era stato in qualche modo accettato da parte di tutta la comunità. Quindi il fatto di voler scrivere una poesia di questo importante poeta che ha oltretutto partecipato alla promozione del dialetto massese, non mi sembra che sia un tema che dobbiamo ricondurre sempre e solo a quello che è stato prima della guerra. Ho detto all’Anpi che c’è altro nella nostra storia, tante cose belle. Incominciamo a parlare di cose che non ricordino sempre e soltanto le tragedie, ma anche le cose belle. Poi le tragedie le commemoreremo e le rispetteremo, per questo mi dispiace che qualcuno voglia cancellare la storia al contrario. Perché noi la storia, invece, la vogliamo mantenere».

Quindi scriverete "fascista" sotto il monolite?
«No».
Mercoledì 30 gennaio 2019 alle 21:19:23
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News