Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 21.44 del 15 Novembre 2018

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Paolo, un passato da calciatore, oggi tra i migliori venditori d'Italia

Ceccarelli, massese, è arrivato alla finale dell'Oscar della Vendita a domicilio 2018

«empatia e entusiasmo»
Paolo, un passato da calciatore, oggi tra i migliori venditori d´Italia
Massa - È di Massa uno dei nove venditori a domicilio migliori d’Italia. Paolo Ceccarelli, 33 anni, venditore di lavatrici e asciugatrici per Vast & Fast, è arrivato alla finale dell’Oscar della Vendita 2018, il riconoscimento voluto da Univendita per premiare i migliori professionisti del settore. Ceccarelli ha ricevuto la nomination da Vast & Fast e si è sfidato con altri otto venditori di altrettante aziende, cimentandosi nella vendita di un’opera d’arte del pittore Stefano Marangoni. Una giuria, guidata dal presidente di Confcommercio Carlo Sangalli, ha decretato il vincitore (Alex Sampirisi, venditore Folletto di Buccinasco) e ha consegnato i riconoscimenti a tutti i finalisti durante la cerimonia di premiazione svoltasi a Milano venerdì 19 ottobre.

Paolo Ceccarelli, classe 1985, è nato e vive a Massa. È sposato e ha un figlio. Ha un passato da calciatore e ha militato, fra le altre, nella Fiorentina; poi, un infortunio lo ha costretto a 27 anni ad appendere le scarpette al chiodo. «Mi sono dovuto reinventare – racconta – e dopo aver provato diversi lavori, dieci mesi fa, sono approdato al mondo della vendita a domicilio. Ho cominciato quasi per caso, da cliente della Vast & Fast, azienda di lavatrici e asciugatrici a gas: soddisfattissimo del prodotto, oggi sono io a proporlo alla clientela. La cosa che più mi stimola di questa attività, e forse è questo l’ingrediente segreto che mi ha permesso in così breve tempo di arrivare nella rosa dei finalisti dell’Oscar della Vendita, è l’empatia che si sviluppa con l’interlocutore. Quando credi veramente nel prodotto che stai proponendo e comunichi entusiasmo, allora cade ogni barriera e si instaura un rapporto vero, onesto e trasparente, magari addirittura di amicizia. E tutto questo, per me, vale molto di più della vendita stessa».

L’Oscar della Vendita chiude così la sua seconda edizione. A sfidarsi c’erano i nove venditori a domicilio più bravi d’Italia: Mario Barp di AMC Italia, Sara Bertelli di Tupperware, Paolo Ceccarelli di Vast & Fast, Carla Silvana Franco di Fi.Ma.Stars, Isa Giuliano di Bofrost, Aurora Redaelli di Avon, Alex Sampirisi di Folletto, Alessandra Tagliabue di CartOrange e Lucia Toscano di Bimby.

L’evento di premiazione si è tenuto a Palazzo Bovara a Milano, sede di Confcommercio. «Una sede prestigiosa per un premio che è un riconoscimento per le doti e per i risultati realizzati dai professionisti coinvolti, ma non solo – spiega il presidente di Univendita Ciro Sinatra –. L’Oscar della Vendita è anche un importante momento di visibilità per il mondo della vendita a domicilio, settore del commercio in crescita sia per il fatturato, sia per l’occupazione».

Le aziende associate Univendita hanno infatti realizzato nel 2017 vendite per 1,66 miliardi di euro (+1,8% anno su anno), mentre i venditori hanno superato quota 158mila (+1,3% rispetto all’anno precedente). La Toscana ha realizzato un fatturato di quasi 95 milioni di euro e vi lavorano oltre 6mila venditori.
Venerdì 19 ottobre 2018 alle 17:21:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


Sondaggio

Sei favorevole o contrario all'erogazione del reddito di cittadinanza per i più poveri?

























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News