Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 23.54 del 18 Dicembre 2018

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Massa è la città meno "intelligente" della Toscana

Lo dice l'ultima edizione dello Smart City Index elaborato da Ey. Il capoluogo apuano è all'82esimo posto su 117 e risulta agli ultimi posti per inquinamento e rifiuti

in forte ritardo
Massa è la città meno `intelligente` della Toscana
Massa - Massa è la città meno "intelligente" della Toscana. È quanto emerge dalla quarta edizione dello Smart City Index, il rapporto di Ey (società di consulenza, revisione e assistenza fiscale e contabile) che analizza le 117 città capoluogo italiane, classificando il loro sviluppo in termini di reti e infrastrutture intelligenti e misurando la loro capacità di innovare e offrire servizi di qualità ai propri cittadini. Nel rapporto 2018, che si avvale di oltre 480 diversi indicatori, l’analisi è stata effettuata in base a quattro livelli: infrastrutture di rete, sensoristica, piattaforme dati, applicazioni mobili e web.

Come emerge dal rapporto, le Smart City sono più attrattive e più competitive della media delle città italiane e rappresentano un volano significativo dell’economia del Paese. Già oggi lo sviluppo delle tecnologie IoT (Internet of Things) ha generato un mercato pari a 3,7 miliardi di euro, mentre circa il 40% dei 2,5 milioni di posti di lavoro previsti nei prossimi cinque anni saranno creati proprio nelle città. Di questi oltre 350.000 saranno ad elevata specializzazione, legati ai diversi comparti della Smart City. Anche la nascita di nuove imprese trova nelle principali città l’ambiente più fertile per il loro sviluppo: circa 6.000 start up e 400 tra incubatori e co-working sono collocati in ambienti urbani di medie e grandi dimensioni.

Venendo alla provincia apuana, la città di Massa, come dicevamo all'inizio, è all'ultimo posto tra i capoluoghi toscani e all'82esimo posto nella classifica nazionale, precipitando di 17 posizioni rispetto alla precedente rilevazione del 2016. In particolare, Massa è considerata una "piccola città" e il ritardo si fa sentire negli indicatori "smart citizen" e "smart economy" e risulta nelle ultime posizioni in inquinamento e rifiuti. Un problema riscontrato in altre realtà "piccole", nel ranking delle città piccole Massa si trova a metà classifica tra Rovigo e Avellino.

«I risultati confermano – è spiegato nel rapporto – che per realizzare una Smart City per strati è necessario disporre di una massa critica (di risorse, di soggetti, di mercato) che attualmente è presente nelle città con più di 80.000 abitanti».

«Le nostre città hanno investito sulle infrastrutture abilitanti e, pur con velocità diverse, sono diventate più connesse e intelligenti – ha spiegato Donato Iacovone, amministratore delegato Ey Italia – sviluppando nuovi modelli di mobilità, sostenibilità e interazione con i cittadini. Oggi la sfida chiave delle Smart City si gioca sul piano culturale. Perché le città intelligenti possano generare valore per i cittadini e sviluppo per le aziende, occorre mettere in relazione l’offerta di servizi con la domanda, focalizzandosi sugli investimenti che hanno ricadute concrete e contribuiscono ad accrescere la cultura digitale».

«Il nostro Paese deve guardare alle iniziative smart di successo – ha aggiunto Andrea D'Acunto, public sector leader di Ey – e interpretarle come tappe di un percorso che trasformi le città in luoghi con qualità della vita crescente e a costi sostenibili. Le città devono rianalizzare i driver di cambiamento tecnologico e di competenze che influenzano i comportamenti dei cittadini e l’imprenditorialità del tessuto economico. Per loro si tratta di ridefinire le priorità di investimento e ri-focalizzare la governance. Più del 50% delle città non ha ancora raggiunto un livello sufficiente di sensoristica e oltre l’80% non ha ancora alcuna visione strategica sui dati, che sono il nuovo motore della Smart City. Lo Smart City Index di EY, sin dalla sua prima pubblicazione, ha contribuito a rinnovare ed evolvere la progettualità della Smart City, stimolando il confronto e il dialogo tra i decisori pubblici e i privati».
Lunedì 19 novembre 2018 alle 11:37:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


Sondaggio

A Massa tutte le sedute di Consiglio comunale si apriranno con l'inno nazionale. Sei favorevole o contrario?

Quanto spenderai per i regali di Natale?




























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News