LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 21.55 del 21 Settembre 2017

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Lega Nord: "Via Bassa Tambura abbandonata dall’amministrazione" | Foto

Mottini: “Sono necessari interventi ad hoc per mettere in sicurezza le montagne, soprattutto nei centri abitati”

Lega Nord: `Via Bassa Tambura abbandonata dall’amministrazione`<span class=´linkFotoA1Articolo´> | <a href=´/fotogallery/Lega-Nord-interviene-sul-degrado-di-Via-106_1.aspx´ class=´FotoVideoA1´>Foto</a></span>
Massa - "Paesi montani dimenticati dal Comune" così recita lo striscione della Lega Nord di Massa che urla a gran voce per ricordare all'amministrazione che esistono territori che non vanno assolutamente dimenticati. La segreteria del carroccio massese ha voluto esprimere la protesta nella frazione di Poggio Piastrone a Canevara in via Bassa Tambura dove i residenti si sono lamentati della scarsissima illuminazione notturna e della mancanza di sicurezza.

La Lega attacca il sindaco e la sua giunta con una nota: “Abbiamo effettuato più di un sopralluogo chiesto dalle famiglie residenti e abbiamo potuto constatare che Poggio Piastrone è una delle bellissime frazioni dimenticate da una amministrazione incompetente. Le persone hanno paura di uscire di casa la sera,vi è solo un lampione acceso, non si vedono mai pattuglie della polizia e un ponte sicuramente da riguardare perché molto pericoloso. Aldilà di quest'ultimo a giugno abbiamo chiesto un incontro e segnalato al sindaco stesso la situazione di pericolo per le famiglie che vi ci abitano. Una strada completamente franata, con lampioni non funzionanti e una ringhiera completamente distrutta con il rischio di cadere giù nel fiume. Non avendo mai ricevuto una risposta in questi mesi - aggiunge la segreteria leghista - Chiediamo un riassestamento per questa strada difficile da transitare soprattutto per emergenze importanti visto che l'ultima volta una residente, sentitasi male, è stata trasportata con un telo invece che con una barella sull'ambulanza. L'amministrazione deve pensare a tutta
la sua città, periferia e monti compresi. La cittadinanza è stanca di questa gestione che dura da decenni, le persone hanno perso completamente fiducia e come Lega Nord stiamo lavorando duramente per restituire alla città una gestione sicuramente più sicura di quella attuale”
.

E a segnalare la pericolosità anche in via Bassa Tambura è il commissario comunale del Carroccio Guido Mottini: “Sono anni che in via Bassa Tambura il traffico è alternato da due semafori spesso spenti, questa situazione alza il rischio incidenti, soprattutto di notte. Le zone montane sono oramai poco abitate e abbandonate dall'amministrazione comunale. Le poche attività commerciali rimaste nei paesi montani riescono a stento a tirare avanti, nonostante le peculiari bellezze di ogni paese su un versante dei monti e il panorama e le terme sull'altro entrambe le realtà potrebbero godere di una vocazione turistica, ma l'immobilismo delle amministrazioni di sinistra non hanno fatto niente per poter rendere le montagne vivibili per i cittadini e visitabili da turisti. Per non parlare dello stato del fiume - continua Mottini - II letto del fiume è pieno di rifiuti e l'amministrazione comunale non controlla in alcun modo, i cittadini delle Guadine sono esausti”.

Mottini fa il punto della situazione: “Sono necessari interventi ad hoc per mettere in sicurezza le montagne soprattutto nei centri abitati, incentivare con particolari contributi economici il rinsediamento cittadino sui monti, migliorare i servizi di trasporto pubblico, risolvere i problemi relativi a rete internet-telefonia e sponsorizzare in ogni modo iniziative culturali che possano far rivivere le nostre splendide montagne”.
Lunedì 11 settembre 2017 alle 15:35:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Fotogallery


Notizie Massa Carrara





FOTOGALLERY


VIDEOGALLERY
























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Via Fratelli Rosselli, 33 - 19121 La Spezia
Direttore responsabile: Luca Borghini

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News