Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 19.28 del 6 Luglio 2020

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Italia Viva: «A Massa degrado insostenibile. Decoro non è priorità dell'amministrazione»

Italia Viva: «A Massa degrado insostenibile. Decoro non è priorità dell´amministrazione»
Massa - "Il decoro non è più una priorità dell’amministrazione Persiani. Altra promessa disattesa". Lo afferma Italia Viva Massa denunciando il degrado di alcune zone del territorio comunale. "Marina di Massa e Ronchi-Poveromo, lungi dall’essere mantenute come il nostro fiore all’occhiello, dopo due anni di amministrazione del cambiamento, risultano esattamente come prima, se non peggio, e questo a discapito dei cittadini che pagano le tasse e di tutto il settore turismo.

Le spiagge libere, nonostante la stagione sia iniziata a tutti gli effetti, continuano ad essere ricolme di lavarone ed oggetto di lavori che le rendono inaccessibili. Le strade di Ronchi e di Poveromo continuano ad essere piene di buche, che diventano molto pericolose in caso di pioggia, e ora, come ha segnalato il nostro referente di quartiere Alessandro Venturini, ad aggravare la situazione, si sono aggiunti i cumuli di rifiuti prodotti dalla scarsa
lungimiranza di questa amministrazione, che ha iniziato la raccolta differenziata in piena stagione senza annunciarlo, così che la maggior parte dei residenti si è svegliata un giorno senza più cassonetti con il risultato che strade come via Santa Caterina e Santa Teresa ne pagano il conto e zone come, per l’appunto, Marina di Massa, Viale Roma e strade limitrofe, ad esempio via Pandolfino, sono stracolme di sacchetti di rifiuti. I residenti di Marina di Massa, giustamente, iniziano a non sopportare più di essere diventati, da un giorno all’altro, il ricettacolo dei rifiuti dell’intera città.

Pare, inoltre, che non si sappia ancora nulla dei raccoglitori per il taglio dell’erba, un rifiuto che a Ronchi Poveromo abbonda e di cui si poteva facilmente preventivare l’esistenza anche senza essere dei “professoroni” in materia, come direbbe “il capitano” leghista, faro ispiratore di questa amministrazione fatta di soli slogan.

Ci domandiamo, allora, a che cosa sia servito rivedere aspramente il regolamento di polizia urbana, prevedendo sanzioni nei confronti dei cittadini che bivaccano e delle cittadine che vestono succintamente quando poi è l’amministrazione stessa a non occuparsi del decoro e del degrado? La consigliera Dina Dell’Ertole ha depositato una interpellanza urgente. “E’ ora che il Sindaco ci dica cosa dobbiamo aspettarci nei prossimi giorni, quando scoppierà il caldo e la situazione diverrà insostenibile per i cittadini e che piani ha (se li ha) per evitare il ripetersi di questa situazione nei prossimi mesi, perché, si sa, il degrado porta solo ad altro degrado”.
Venerdì 19 giugno 2020 alle 08:13:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


Sondaggio

Contagi e vittime sono in calo da tempo in Italia e i numeri del Covid sono quelli che si registravano a febbraio nei primissimi giorni della futura pandemia. Voi quali sensazioni avete oggi?


















Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Liguria News