Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Furfori a Palazzo Ducale: «Ecco i pericoli della distruzione delle api»

un grido di dolore
Furfori a Palazzo Ducale: «Ecco i pericoli della distruzione delle api»
Massa - Si è svolto a Palazzo Ducale l’incontro organizzato da Italia Nostra sulle api. Il Presidente Bruno Giampaoli ha presentato al folto pubblico presente il relatore, prof. Imo Furfori, ricordando la sua lunga appartenenza all’Associazione e le sue competenze in diversi settori culturali, compreso quello dell’apicoltura. Lo ha poi ringraziato per il suo impegno ambientalista, per le proposte e per la sua partecipazione costante alle iniziative promosse.

Ha poi preso la parola la prof.ssa Angela Alderani, che ha rafforzato quanto detto dal presidente nei confronti del relatore ed ha presentato con l’ausilio di diapositive la sacralità e la simbologia dell’ape in antiche culture documentate da importanti testimonianze e ritrovamenti archeologici.

E’ stata quindi la volta del prof. Imo Furfori, il quale ha in primis effettuato un excursus sul mondo di questo insetto analizzando le varie razze e soffermandosi poi sulla Ligustica mellifera spinola, l’ape italiana, famosa in tutto il mondo per la sua produttività e mansuetudine.
Il relatore, utilizzando immagini, ha dimostrato l’importanza dell’ape non solo dal punto di vista dei prodotti dell’alveare: miele, cera, propoli, pappa reale, polline e veleno, ma soprattutto per l’impollinazione in agricoltura, se si pensa che tale azione viene svolta dall’insetto su oltre il 70% della vegetazione mantenendo la biodiversità dell’ecosistema e permettendo una alta e qualificata produzione agricola.

Ed ecco alla fine il grido di dolore del relatore per le minacce a cui vanno oggi incontro le api quali il parassita varroa e la vespa velutina, ma soprattutto per l’azione antropica in agricoltura - diserbanti, nicotinoidi, pesticidi, estensione di monoculture – sono i pericoli più evidenti della distruzione di intere famiglie di api. Insieme a ciò, aggiungiamo il cambiamento di clima causato da emissioni di gas nell’atmosfera ed abbiamo il quadro di quanto il comportamento umano possa incidere negativamente sull’ambiente. Ma non dimentichiamo il monito attribuito ad Einstein, ma in realtà di qualche entomologo avveduto: “Se l’ape scomparisse dalla terra, all’uomo non resterebbero che quattro anni di vita”.
Lunedì 2 marzo 2020 alle 19:25:50
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


Sondaggio

Chi è il miglior giocatore della San Marco Avenza?
























Chi è il miglior giocatore della Serricciolo?




































Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Liguria News