Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 19.49 del 21 Gennaio 2019

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Dopo vent'anni, finalmente, la Rsa Pelù è ufficialmente aperta

Taglio del nastro nel pomeriggio di giovedì con l'assessore regionale alla sanità Saccardi e il sindaco Persiani. L'intera operazione è costata quasi 4 milioni di euro

non autosufficienza: 36 posti letto
Dopo vent´anni, finalmente, la Rsa Pelù è ufficialmente aperta
Massa - Alla presenza dell'assessore al diritto alla salute della Regione Toscana, Stefania Saccardi, è stata inaugurata la Residenza Sanitaria Assistita intitolata al dottor Ezio Pelù, indimenticato medico pediatra; “Un'inaugurazione molto attesa e finalmente arrivata”. Così l’ex direttore generale, Maria Teresa De Lauretis, presente all’inaugurazione ha espresso il suo soddisfacimento per l’apertura della RSA attesa da molti anni e per la quale ha lavorato con tenacia. Mauro Maccari ha sottolineato come la bellezza degli ambienti, non solo la funzionalità, siano un elemento importante nella cura.

“Un lavoro condiviso - ha affermato Stefania Saccardi - tra più istituzioni, dove ognuno fa la sua parte, e la collaborazione con il privato permette grandi risultati, dove la cultura pubblica è una garanzia”. L’assessore regionale ha messo in evidenza come il territorio abbia sempre più bisogno di strutture di questo tipo e di letti intermedi per pazienti in dimissione che non hanno la possibilità di recarsi al domicilio. “Ricordiamo che l’età media si sta allungando e che sempre più sarà necessario trovare soluzioni di questo tipo”.

La RSA - che risponde ad una delle più importanti sfide del welfare contemporaneo, in quanto la non autosufficienza è realmente una “malattia delle famiglie” - eroga prestazioni socio-assistenziali e ad alta integrazione socio-sanitaria. Questo tipo di struttura nasce per accogliere, temporaneamente o in modalità permanente, persone anziane non autosufficienti; saranno disponibili 32 posti letto per il modulo base e 4 per pazienti affetti da demenze o Alzheimer e la loro gestione sarà flessibile, vale a dire, gli assistiti potranno usufruire della struttura anche per periodi brevi in continuità assistenziale ed in interscambio con il centro diurno Alzheimer (15 posti). Saranno inoltre attivi altri 8 posti di assistenza residenziale intermedia, destinati a pazienti in dimissione dall'ospedale, in condizioni cliniche a minore complessità, ma non ancora in grado di tornare al proprio domicilio. La struttura si affianca al centro diurno per malati di alzheimer che già da tempo è attivo all’interno dei locali della Pelù. La RSA Pelù sarà gestita dalla Casa Gioacchino Ascoli, ha una superficie di circa 3.000 metri quadrati, su tre piani, di cui uno interrato ed è circondata da un ampio giardino di quasi 4.000 mq.

“L’apertura della RSA è sicuramente un traguardo importante che, seppur con estrema difficoltà per problemi che si sono succeduti nel tempo, la ASL è riuscita comunque a raggiungere, mantenendo l'impegno che si era assunta” - sottolinea Monica Guglielmi, direttore della zona distretto apuane -“Una realtà tangibile per la sanità massese e per l'intera zona apuana. L'ubicazione in centro è un valore aggiunto perché permette uno scambio, una sorta di contaminazione con la popolazione e con la città".

Anche il sindaco di Massa, Francesco Persiani, si dice soddisfatto "Per la nostra città - afferma Persiani - è un momento davvero importante, atteso da tempo. Da oggi avremo una struttura sociosanitaria di livello in più. Mi preme ringraziare tutti coloro che hanno voluto fortemente questa apertura, consapevole del fatto che posti come questo fanno bene a tutta la città".

Tutto nasce quasi vent'anni fa, la Fondazione Pelù, intitolata al pediatra Ezio e presieduta dalla moglie Piera Teresa, tenace sostenitrice del progetto, decide di donare all’azienda sanitaria parte degli immobili di cui è proprietaria con l'obiettivo di realizzare una RSA per anziani.

Il passaggio formale dell’immobile avviene nel lontano 1999. L’intera opera è costata 3.759.178,56 di euro di cui 542.279,74 per l’acquisto dell’area adiacente per l’ampliamento e 3.216.898,82 euro per lavori. (€. 2.453.666,63 art. 20 legge 67/88 (fondi statali) - €. 1.120.000,00 fondi regionali - €. 185.511,93 mutuo aziendale).
Giovedì 27 dicembre 2018 alle 18:38:18
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News