Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 22.41 del 10 Dicembre 2018

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Bando periferie, via libera definitivo: ecco cosa cambierà in città

Investimento di 24 milioni di euro per Massa. La giunta ha dato l'ok ai progetti. Un nuovo volto per Rinchiostra, Poggi, Cervara, Villette e Stazione

18 INTERVENTI PER MASSA
Bando periferie, via libera definitivo: ecco cosa cambierà in città
Massa - Diciotto interventi per quasi 24 milioni di investimenti ridisegneranno nei prossimi mesi le aree dei Poggi, Rinchiostra, Villette, Cervara e Stazione Ferroviaria, la giunta comunale infatti ha definitivamente approvato il piano coi relativi progetti e i conseguenti piani finanziari. Fuori dal linguaggio burocratico significa che ora potranno essere fatte le gare d'appalto per far partire i lavori. E che quindi ci sarà il nuovo parco ai Poggi e il nuovo palazzo di via Pisacane mentre quello attuale sarà finalmente demolito. Sarà rifatto il giardino di Villa della Rinchostra e rimessi a nuovo sia la villa che tutto il parco. Così come sarà riqualificata tutta l'area di Piazza della Stazione. Ci sarà una nuova scuola alle Villette di via Silvio Pellico e saranno risistemate le scuole di via Romana e della Rinchiostra, nascerà l'osservatorio astronomico e sarà rifatta tutta la viabilità col superamento dei semafori e nuove rotonde e l'illuminazione, senza dimenticare che ci saranno anche le risorse per il distretto sanitario. “E' una bella notizia per tutta Massa – spiega il sindaco Alessandro Volpi – perché oggi siamo in grado di dire che il volto di una grande zona della nostra città sarà completamente rinnovato. Questo vuol dire intervenire concretamente per migliorare la qualità della vita delle famiglie e quindi combattere per la sicurezza che si raggiunge non solo con mezzi di controllo come le telecamere e l'illuminazione, ma anche combattendo e eliminando il degrado e l'abbandono. L'avevamo promesso che saremmo intervenuti e, grazie ai finanziamenti arrivati dal governo di centrosinistra, oggi possiamo dire che passiamo dalle parole ai fatti”.

Ma quali interventi sono previsti? Eccoli divisi zona per zona

1: VIA PISACANE
Qui ci sono tre distinti interventi (per un'investimento complessivo di circa 3,8 milioni) con l'obiettivo di superare il degrado fisico di un fabbricato di Edilizia Residenziale Pubblica ed il potenziamento del parco pubblico dei Poggi. Così sarà edificato un nuovo fabbricato (vedi foto) da realizzarsi a distanza di pochi metri dall’esistente edificio di Via Pisacane, su un’area di proprietà comunale. Mentre quello esistente sarà demolito e al suo posto nascerà il parco pubblico (vedi foto), con un punto ristoro e strutture destinate a varie attività sportive, sociali e culturali: dagli orti urbani a a palestre di roccia (bodybuilder) con la realizzazione di una struttura coperta al fine di garantire fruibilità anche nei mesi invernali. Su di un’altra parte del parco si svilupperà un area giochi per bambini oltre ad un terrazzamento in terra appositamente modellato a gradoni.

2: SCUOLE
Per la scuola dei Poggi di Via Pisacane ci saranno interventi (per oltre 500mila euro) tesi al miglioramento dell’efficientamento energetico con pannelli fotovoltaici, solare termico, oltre ad ulteriori accorgimenti rivolti al benessere termo-igrometrico. Nello specifico i lavori consistono nella sostituzione della pannellatura esterna e degli infissi, nella coibentazione della copertura, nella sostituzione degli impianti di climatizzazione e nell’installazione di impianto fotovoltaico e solare termico.
La Scuola Villette A di via Silvio Pellico invece sarà demolita e ne verrà costruita una nuova in grado di ospitare più di 130 bambini e avrà sia il servizio mensa e ampi spazi in aula e fuori. Sarà disposta su due livelli, l’asilo nido e l’infanzia a piano terra mentre gli uffici e l’aula polifunzionale saranno al piano primo. L'investimento sarà di otre 4 milioni e comprende anche un nuovo arredo e una nuova cucina.
La Scuola Villette B di Via Romana invece sarà rimessa completamente a nuovo puntando (investimento di quasi 1,5 milioni) sull'efficentamento energetico con l’installazione di pannelli fotovoltaici ed impianto solare termico, oltre ad ulteriori accorgimenti rivolti al benessere termo- idrometrico, in più verrà ampliata e verranno rifatti tutti i pavimenti.
La Scuola della Rinchiostra infine sarà riqualificata con pannelli fotovoltaici ed impianto solare termico,e ulteriori accorgimenti rivolti al benessere termo- idrometrico. Nello specifico i lavori
consistono nella fornitura di un cappotto esterno, nella sostituzione degli infissi e nell’esecuzione
di opere migliorative generali. Qui verranno investiti 350mila euro.

3: ISOLE ECOLOGICHE
Verranno tolti i tradizionali cassonetti che troppo spesso diventano luoghi di discariche abusive a cielo aperto e sostituiti con un'isola ecologica (costo sui 315mila euro) dove ci saranno cassoni scarrabili (il modello è quello già sperimentato sotto il Palazzo Comunale a Massa per i residenti del centro storico) a servizio degli abitanti del quartiere “Poggi”.


4: SKATEPARK
L'attuale parco del Viale Roma diventerà (investimento di circa 360mila euro) uno skatepark. Sarà rimossa la pavimentazione attuale e sostituita con pavimentazione al quarzo per cui è stata richiesta l’omologazione dell’impianto alla F.I.S.R. (Federazione Italiana Sport Rotellistici) di Roma, la quale ha risposto che il progetto “...qualora realizzato in modo conforme a quanto al momento visibile, potrà ospitare eventi federali (FISR) anche a livello Nazionale”. Nel progetto generale si prevede anche la modifica della viabilità e della rispettiva segnaletica al fine di incrementare i posti auto e realizzare un marciapiede idoneo.

5: VILLA RINCHIOSTRA
L’intervento prevede il recupero del giardino storico della Villa della Rinchiostra ripristinando il “giardino all’italiana” ossia un giardino ornato, contraddistinto da forme geometriche, ordine e simmetria, con la presenza di fontane e altri elementi architettonici tali da comportare una combinazione sofisticata di verde e di architettura. Le antiche essenze documentate ed i viali in siepe di bosso interagiranno inoltre con un percorso sensoriale di essenze. E’ prevista anche la realizzazione di lavori di recupero del punto ristoro e del centro di aggregazione all’interno del parco, con la sostituzione della copertura e degli infissi e l’attuazione di un efficientamento energetico generale della struttura. Verranno svolti alcuni interventi sulla Villa della Rinchiostra che rappresenterà il principale elemento scenografico del giardino. Questo intervento è stato già autorizzato dalla Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le Province di Lucca e Massa Carrara. L'investimento complessivo ammonta a oltre 3 milioni di cui 1, 7 pubblici e la restante quota di 1.300.000,00 mediante finanziamento privato.

6: PIAZZA STAZIONE
L’intervento prevede il rifacimento della piazza della Stazione di Massa Centro, denominata “Piazza IV Novembre” (già Piazza della Stazione) tramite il rifacimento della pavimentazione esistente e riqualificazione della stessa, la fornitura di fontane, realizzazione di parcheggi lungo un nuovo collegamento viario che condurrà a via Rinchiostra, dotato di pista ciclabile e marciapiede, oltre alla creazione di una nuova mobilità, con la definitiva eliminazione degli impianti semafori sull’asse via Giosuè Carducci con la realizzazione della rotatoria in prossimità della Casa di Reclusione. L’importo stimato per la riqualificazione generale della piazza e proprietà annesse della Rete Ferroviaria Italiana (RFI) è di 1milione e 490mila euro di cui 550 mila euro a carico di Rfi.

7: MENSA SOCIALE
Il progetto prevede la realizzazione (investimento di 180mila euro) di una struttura prefabbricata destinata alla produzione e smistamento pasti, all’interno del solito lotto è prevista la possibilità di lavarsi e cambiare abiti, oppure di asportare cibo per la sera. Sarà fatto anche un pergolato in quanto nell’estate si prevede il consumo di pasti all’esterno.

8: ROTATORIE
Saranno fatte nuove rotatorie sull’asse di Viale Roma, togliendo degli impianti semaforici esistenti, agli incroci attuali sia con Via Romana che con Via Marchetti con anche la riqualificazione del tratto di strada di Via Marchetti che conduce alla Villa Rinchiostra. Inoltre verrà realizzata la rotatoria dopo il carcere fra via delle Gorine, via del Papino e via Pellegrini (vedi foto).

9: PISTA CICLABILE
L’intervento prevede la realizzazione di piste ciclabili e servizio di bike sharing, con punto di scambio in Piazza IV Novembre (già Piazza della Stazione), con collegamento in direzione del centro storico e di Viale Roma. In particolar modo le nuove piste ciclabili riguarderanno l’intersezione tra via Giosuè Carducci e il ponte sulla ferrovia sempre sull’asse del viale Roma lato Carrara, In questo modo si completa il percorso ciclabile esistente e darà la possibilità di transitare in tutta sicurezza con corsia destinata a senso unico, Carrara per scendere e lato Viareggio per salire.
Nel realizzare il tracciato dedicato al percorso ciclabile si prevede anche la realizzazione di marciapiede.

10: VIDEOSORVEGLIANZA E NUOVA ILLUMINAZIONE
L’intervento (per oltre 284mila euro) prevede la modifica degli impianti di illuminazione pubblica e l’attuazione di un sistema di videosorveglianza. In questo modo avremo un minor consumo di energia elettrica, con un risparmio di circa 16 TEP (tonnellate equivalenti di petrolio) e la riduzione dell’emissione nell’atmosfera di circa 37 t. di CO2. La sostituzione degli impianti di pubblica illuminazione consentirà inoltre la diminuzione sul canone annuo per la relativa manutenzione ordinaria, dato che le lampade a LED hanno una durata maggiore delle lampade SAP. Oltre a questo, saranno istallate nel medesimo perimetro 20 telecamere per la videosorveglianza. Ma verrà fatto anche un sistema di telecontrollo rivolto alla programmazione della potenza delle luci stradali, che in caso di esigenza possono essere ridotte oppure incrementate di potenza.

11: OSSERVATORIO ASTRONOMICO
L’intervento prevede la realizzazione di un osservatorio astronomico, valorizzando in tal modo
l’attività dell’Associazione Gruppo Astrofili Massesi (G.A.M.), costituita nel 1973, senza finalità di lucro, avente lo scopo di divulgare e diffondere la conoscenza dell’astronomia e di promuovere le correlate attività di ricerca. L’importo dell'investimento è 210 mila euro. Il GAM poi provvederà direttamente alla fornitura degli strumenti per 45mila 600 euro. La superficie dedicata all’ attività di ufficio ed osservazioni da pc è di circa 70 metri quadrati che si svolgeranno a piano terra, mentre la terrazza calpestabile sarà il luogo in cui gli utenti potranno dedicarsi a tale attività all’aperto, in ausilio a questa possibilità, si deciso di acquistare una cupola che verrà messa a disposizione dell’associazione per la fornitura da parte di quest’ultimi di idoneo telescopio. Considerato il peso di questa copertura ed il telescopio posto su propria base sconnessa dal piano del calpestio si è stabilito di realizzare una piattaforma al livello della terrazza, avente accesso in comune con quest’ultima sempre dall’esterno. Pur col condizionamento di una postazione a pochi metri di altezza e a pochi chilometri dal mare e dal centro cittadino, l’osservatorio astronomico può rivelarsi di buona qualità per le attività didattiche e per quei settori della ricerca scientifica che non richiedano cieli di prima qualità. In particolare saranno possibili dall’osservatorio osservazioni solari e planetarie, monitoraggio di bolidi e asteroidi, fotometria con sufficiente precisione.
Venerdì 15 giugno 2018 alle 08:08:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News