Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 22.36 del 20 Agosto 2018

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Asili nido a costi ridotti e apertura estiva di una scuola del territorio

Decisi gli interventi dell'Amministrazione massese dopo che Regione Toscana ha comunicato l’entità del contributo erogato dal Miur per il 2018

Asili nido a costi ridotti e apertura estiva di una scuola del territorio
Massa - Asili nido gratuiti o quasi per le famiglie con reddito ISEE fino a 10mila euro, apertura di un nido comunale nei periodi di interruzione del servizio durante l’anno educativo, progetti di continuità educativa verticale nido/scuola dell’infanzia, rafforzamento del progetto che consente il prolungamento dell’orario di apertura fino alle 15.30, attivazione di un servizio ricreativo da organizzarsi presso una delle scuole comunali nel mese di luglio con orario pomeridiano 15-20.

Questi i principali interventi progettati dall’Amministrazione comunale per la prima infanzia dopo che Regione Toscana ha comunicato l’entità del contributo (pari ad euro 175.748,35) erogato dal Miur per il 2018 e finalizzato al consolidamento e ampliamento della rete dei servizi educativi per bambini da zero a sei anni.

Considerato che le tariffe comunali per il servizio prima infanzia, in confronto a quelle applicate a livello nazionale e regionale, sono “mediamente basse, piuttosto che intervenire con sgravi generalizzati seppur via, via decrescenti al crescere del reddito, si è preferito agire sulle totale gratuità per le fasce di popolazione con redditi bassi.

Si tratta di un’agevolazione importante destinata a ripetersi - secondo quanto previsto dal provvedimento ministeriale - per i prossimi tre anni durante i quali, sulla base delle indicazioni della Regione, potranno essere previsti anche interventi più articolati e strutturati.
I benefici riguardano l’intero sistema integrato dei servizi di educazione e istruzione, per cui, con gli stessi obiettivi, una quota della cifra è destinata alle scuole private accreditate. Il provvedimento si configura come un primo passo verso la definitiva affermazione dell’importanza educativa dei servizi per la prima infanzia, della necessità della loro progressiva generalizzazione, verso il superamento del concetto di “servizi a domanda individuale” .

Appena definiti gli aspetti tecnici e organizzativi, entro un paio di mesi, sarà data ampia e dettagliata informazione sulle modalità di attuazione dei progetti sopra descritti.
Giovedì 1 febbraio 2018 alle 20:45:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-

























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News