Ultimo aggiornamento ore 19.23 del 23 Agosto 2017

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

130 famiglie lamentano le recenti modifiche alla viabilità: "così il traffico aumenterà"

Depositato stamattina in Comune un documento a nome del gruppo di vicinato Lungofrigido di Ponente

130 famiglie lamentano le recenti modifiche alla viabilità: `così il traffico aumenterà`
Massa - Il gruppo di vicinato Lungofrigido di Ponente ha depositato stamani in Comune una lettera a firma di più di 130 famiglie per lamentare le recenti modifiche apportate dal’amministrazione alla viabilità. I sottoscriventi intendono esprimere “il proprio rammarico e, se possibile, la propria rabbia, per il mancato coinvolgimento nello stravolgimento viario che ha travolto, ex abrupto, Marina di Massa”.

I firmatari si chiedono “se si sia tenuto conto del fatto che in zona insistono ben quattro scuole, e che il traffico delle ore di punta sarà convogliato nella via San Leonardo, già di per sé trafficata, senza alcuna lanterna semaforica, attraverso immissioni da strade secondarie.”

“Facile immaginare l’immenso traffico che verrà a svilupparsi”, dal momento che tra le 12 e le 13.30 molti residenti rincaseranno per la pausa pranzo. I cittadini rischierebbero pertanto di rimanere “intasati in una viabilità già compromessa dal posteggio selvaggio e dalla patologica assenza di aree di sosta”.

I sottoscriventi si chiedono inoltre come sarà possibile garantire la circolazione durante la giornata del venerdì, durante il mercato settimanale: “chi si trovasse in via Garosi o via Venezia per arrivare su viale Roma dovrà passare obbligatoriamente dal viale Matteri, per evitare il traffico e le isole pedonali”. Essi lamentano parimenti gli incidenti causati nei giorni scorsi dalle continue inversioni dei sensi di marcia.

Inoltre “nessuno si è preso la briga di coinvolgere e informare per tempo i residenti e le attività commerciali/turistiche in loco – prosegue la nota – che non sono stati coinvolti in questi cambiamenti”.

“Molto più logico – si legge nel comunicato – sarebbe stato trovare il modo di far defluire il traffico entrante sul vicino viale Roma, evitando ai cittadini di doversi inerpicare per le strade del centro di Marina di Massa”.

In conclusione, i cittadini propongono la seguente soluzione:

1. L’installazione di un senso unico di marcia di via Vittorio Veneto fino a via Garosi;
2. Via Garosi a senso unico da via Vittorio Veneto fino a via Lungofrigido di Ponente
3. Via Lungofrigido di Ponente a doppio senso dall’intesezione con via Garosi all’intersezione con via Venezia;
4. Via Lungofrigido di Ponente a senso unico dall’intersezione con via Garosi fino al mare;
5. Estensione del senso unico di Via Mazzini fino a comprendere il ponte sui fiume Frigido, direzione Forte dei Marmi.

Ciò, a detta dei cittadini, consentirebbe “il regolare flusso dei veicoli verso l’arteria Viale Roma, senza intasare ed aggravare il deflusso delle auto si via San Lonardo e sulle arterie che vi si immettono”.
Martedì 1 agosto 2017 alle 11:55:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara






VIDEOGALLERY
























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore: Luca Borghini

Privacy e Cookie Policy