Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 15.24 del 12 Novembre 2019

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

«Un ascensore per l'accesso facilitato al castello Malaspina»

La proposta viene rilanciata dallo storico massese Franco Frediani: «No alle impattanti scale mobili. Facciamo come a Pontremoli»

«carpe diem»
«Un ascensore per l´accesso facilitato al castello Malaspina»
Massa - Un ascensore per il Castello Malaspina di Massa. È la proposta che arriva dallo storico locale, Franco Frediani. «Premesso – scrive – che la vocazione del Castello Malaspina è quella storico-culturale e quindi la sua valorizzazione dotandolo di quel corredo storico-archeologico atto a far conoscere al visitatore la sua e la nostra storia, ritengo che sarebbe giunta l’ora di pensare seriamente ad una via di accesso facilitata. Sono decenni che se ne parla ma, nonostante vari e proposte, nulla ad oggi è stato realizzato. Si è fantasticato con le impattanti e devastanti scale mobili, le funicolari, le caratteristiche cremagliere ma, vuoi per un verso vuoi per l’altro, soluzioni idonee non ne sono state trovate. E non credo sia una questione di costi. Si, certamente importanti per un Comune come il nostro ma non impossibili. Pontremoli ci è riuscita grazie anche al contributo della Regione e nel nostro caso credo potremmo ottenere anche una sovvenzione dal Fondo Europeo. Una soluzione fattibile e non impattante è a mio avviso quella che tanti anni fa propose l’architetto Nicola Gallo e cioè un ascensore che, con accesso dalla galleria del rifugio antiaereo di Via Prado, dopo uno sviluppo orizzontale di un centinaio di metri, sale per 8° mt. con un capiente ascensore, all’interno del Castello , subito oltre la cancellata in ferro dell’ingresso. Avremmo diversi vantaggi : poter usufruire del parcheggio di via Prado anche per bus turistici, Il rifugio antiaereo potrebbe essere maggiormente valorizzato e l’ascensore troverebbe il giusto collegamento col secondo ascensore (di servizio) , già programmato, che dall’ingresso conduce al piazzale delle cannoniere. Per arrivare ad una eventuale realizzazione i tempi, tecnici e burocratici, sono estremamente lunghi, da qui, se veramente vogliamo gettare le basi del progetto, la necessità di non perdere tempo e dare il via alla progettazione esecutiva. Carpe diem».
Domenica 10 novembre 2019 alle 17:38:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News