Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

È massese il direttore logistico dell'ospedale da campo di Bergamo

Antonio Tonarelli, classe 1955, è il generale che si sta occupando di gestire l'allestimento dello spazio che ospiterà 142 posti letto di terapia intensiva

L'INTERVISTA
Massa - È un massese il direttore logistico dell'ospedale da campo che sta prendendo forma a Bergamo in queste ore. E più precisamente è un tenente colonnello delle truppe di montagna dell'Esercito Italiano: gli alpini. Si chiama Antonio Tonarelli, classe 1955, è un generale in pensione. A Bergamo sta collaborando con la Protezione Civile, Emergency e con i medici dell'Ospedale Papa Giovanni alla realizzazione del primo ospedale costruito interamente per ospitare pazienti positivi al Covid-19. Centoquarantadue posti letto per la terapia intensiva dislocati presso l'ente fiera di Bergamo. «Siamo certi che questo nuovo ospedale da campo darà un po’ di respiro alle strutture bergamasche che in questo momento si trovano in una situazione di estremo carico operativo» spiega Antonio Tonarelli al telefono, in diretta da Bergamo.

L’ospedale vedrà l’attivazione di 2 ambulatori, un reparto di radiologia, una farmacia e un laboratorio analisi. E l'allestimento di una grande mensa per la distruzione di almeno 1200 pasti giornalieri. "Il progetto nasce dall'esperienza di Emergency in Africa per il contenimento dell'Ebola. – spiega il generale Tonarelli – La situazione non è da sottovalutare, ma con le dovute precauzioni ce la faremo".

Al telefono ha una voce allegra e rilassata. Racconta che da molti anni non viene a Massa. "Ormai è dal 1980 che non vivo più lì – dice – però a Massa ho le mie due sorelle Carla e Maria Adele. A loro, come a tutti, raccomando di restare a casa il più possibile".

Nel 2009 è stato insignito del riconoscimento di Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana. Chiedo la motivazione: "Non l'ho mai saputa – racconta il generale Tonarelli – credo perché ho fatto il mio dovere. Sono stato in diverse missioni in Somalia, Afghanistan e nell'ex Jugoslavia. Probabilmente per quelle esperienze lì". Sul sito dell'Associazione nazionale alpini sono tantissimi i documenti relativi alle esperienze passate del corpo nella realizzazione di ospedali strategici da campo. In un articolo si legge: "All’interno dell’Ospedale da Campo c’è una regola non scritta che suona così: “A voce i valori alpini non si declamano né si descrivono ma si vivono e si insegnano agli altri con l’esempio”. E così sembra proprio fare anche il generale Tonarelli.

CP

Martedì 24 marzo 2020 alle 19:08:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


Sondaggio

Chi è il miglior giocatore della San Marco Avenza?
























Chi è il miglior giocatore della Serricciolo?




































Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Liguria News