Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 12.51 del 20 Febbraio 2019

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

«Giornate importanti per combattere la povertà e sostenere chi è in difficoltà»

La Misericordia incontra la Caritas e fa un bilancio delle iniziative realizzate durante l'anno

«Giornate importanti per combattere la povertà e sostenere chi è in difficoltà»
Massa - Una giornata di prevenzione nazionale organizzata dalla Misericordia di Massa si terrà sabato 15 dicembre 2018 in ambulatori appositamente allestiti nei locali della Chiesa della Madonna Pellegrina di Via Ferdinando Martini, a Massa. L’evento, fa sapere la Misericordia, è riservato solo a chi frequenta la mensa gestita dal Centro Caritas di Cervara e si inserisce nella seconda giornata mondiale dei poveri, il cui tema quest’anno è “Questo povero grida e il Signore lo ascolta”, che richiama tutta la comunità cristiana a tendere la propria mano ai deboli e agli uomini e alle donne cui viene calpestata la dignità.

Tra le novità l'entrata del progetto nell'iniziativa “Missione Salute - Links Misericordie”, finanziato dal ministero del lavoro e delle politiche sociali, come annunciato da Bruno Ciuffi, Commissario Fraternita di Misericordia “San Francesco” di Massa. La giornata del 15 dicembre organizzata dalla misericordia è realizzata in collaborazione con il servizio 118 apuano e con il patrocinio di Regione, Misericordie d’Italia e Regionale, Federazione Italiana Medici di Medicina Generale Massa Carrara, Provincia ed altre non poche istituzioni oltre a società scientifiche .

La fraternita come di consueto schiererà un “battaglione” di volontari coordinati da Annalisa Tamantini e Marco Mosti. Il presidio sanitario resterà a disposizione delle persone in difficoltà economiche dalle 9,30 alle 13,30.


A Firenze è stato inoltre presentato il report 2018 sulla povertà in Toscana redatto da Regione e Caritas. Stando ai dati sono oltre 62mila le famiglie in povertà assoluta e 96mila quelle con Isee sotto i 6mila euro. Dalla Misericordia, Bruno Ciuffi spiega: “da quanto ci è stato riferito il centro sociale Caritas onlus di Cervara, creato dal parroco della Madonna Pellegrina don Giuseppe Cipollini , è attivo da 31 anni con la mensa per i bisognosi e con l’ausilio di 34 volontari, che nel corso dell’anno hanno accolto 11.578 persone di cui 5683 italiani e 5895 stranieri. Sensibile l’aumento di nostri connazionali che purtroppo in difficoltà si presentano a chiedere alle 12 un pasto caldo. Sempre la Caritas di Cervara ogni mese fornisce settanta pacchi di generi alimentari a cinquantacinque famiglie massesi e a quindici straniere oltre a servizi doccia ed altro. Sempre scrutando i dati sulla povertà si rileva inoltre che nella provincia di Massa Carrara il 7% circa delle famiglie ha un certificato Isee meno di 6000 euro sul totale delle famiglie (anno 2017), ciò non ha bisogno di commenti.”.

Il Commissario della “San Francesco” passa a fare un sintetico bilancio sociale dell’attività del sodalizio da lui presieduto. “Nel trascorso 2017 – dice Ciuffi - riguardo al settore aiuti alimentari siamo passati da 140 nuclei assistiti ovvero 4756 persone a 123 nuclei per 4130 persone. I generi alimentari distribuiti provengono in massima parte da donazioni e minor misura dal contributo economico della fraternita; in totale: 4130 distribuzioni effettuate tra latte, ortofrutta, pasta, legumi. Sensibile l'attività di assistenza ai carcerati ad opera di nostri confratelli. Impegnativa l’attività di Protezione civile. Uno dei nostri “fiori all'occhiello” è il gruppo giovani creato nell'aprile 2015 con l’intenzione di sensibilizzare appunto più giovani possibili riguardo il mondo del volontariato".

"Non pensiamo ai poveri solo come destinatari di una buona pratica di volontariato da fare una volta alla settimana o tanto meno di gesti estemporanei di buona volontà per mettere in pace la coscienza. Anche queste giornate dovrebbero introdurre ad un vero incontro con i poveri e dare luogo ad una condivisione che diventi stile di vita. Dinanzi a questo scenario, non si può restare inerti e tanto meno rassegnati. Noi – conclude Ciuffi – cerchiamo di fare il possibile ed invitiamo gli altri a farlo”.
Domenica 9 dicembre 2018 alle 15:33:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News