Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Uffici postali chiusi, Rifondazione:«Il Prefetto si attivi per evitare disagi con le pensioni»

Massa-Carrara - "La scelte di Poste Italiane di chiudere gli uffici periferici ci è sembrata un boomerang in questa fase di emergenza". Lo scrive in una nota Rifondazione Comunista che commenta la chiusura degli uffici postali presenti nelle frazioni montane e nei piccoli centri abitati. "I nostri concittadini ne pagano le conseguenze aggravando ancora di più il problema.Nei prossimi giorni si distribuiranno a scaglioni le pensioni e gli abitanti delle nostre valli di montagna saranno costretti a raggiungere il centro città per ritirarle. Questo significa che un centinaio di persone andranno a riempire i due uffici centrali mentre avrebbero potuto benissimo, in modo controllato e sicuro, limitarsi ad arrivare all'ufficio di Canevara".
"Invece di ridurre il rischio di contatto, lo si aumenta - afferma Rifondazione Comunista - soprattutto tra persone che per età, e spesso patologie, sono a rischio".
"Come Partito della Rifondazione Comunista di Massa ci rivolgiamo al Prefetto affinché obblighi Poste Italiane a riaprire l'ufficio di Canevara e gli altri preiferici per lo meno nei giorni di distibuzione delle pensioni, anche se riteniamo che l'ufficio di Canevare, ultimo presidio rimasto in termini di servizi per tutta la montagna, debba continuare a svolgere il proprio ruolo proprio per evitare che gli abitanti delle nostre valli affluiscano inutilmente, e oggi pericolosamente, agli uffici del centro città".
Giovedì 26 marzo 2020 alle 09:04:43
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


Sondaggio

Chi è il miglior giocatore della Massese?



















Chi è il miglior giocatore della Pontremolese?






































Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Liguria News