Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 14.33 del 7 Aprile 2020

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Montemagni (Lega): «Serve un terzo valico per favorire il porto»

La consigliera regionale commenta la recente approvazione del documento di pianificazione del Mar Ligure Orienale

Montemagni (Lega): «Serve un terzo valico per favorire il porto»
Massa-Carrara - "Il documento di pianificazione del Mar Ligure Orientale-afferma Elisa Montemagni, Capogruppo in Consiglio regionale della Lega- è un'ottima occasione per evidenziare le diverse visioni di sviluppo della Toscana tra noi e la Sinistra. Infatti, da un lato abbiamo sempre criticato la riforma Del Rio, che non ha inserito il porto di Marina di Carrara nell'autorità di sistema toscano, cioè insieme a Livorno e Piombino, dall'altro, abbiamo sempre sostenuto la necessità di una nuova visione per la Toscana che la renda la porta a sud delle regioni del nord Italia e del centro Europa."

"A differenza della Sinistra che vuole una Toscana "cartolina", rinunciando alla sua vocazione manifatturiera, noi -prosegue il Consigliere- vediamo, proprio a partire dalla valorizzazione dei porti, una nuova sfida per la nostra regione, affinché sia possibile una ripresa in termini occupazionali e produttivi di tutta la costa." "La documentazione redatta dall'Autorità di sistema del Mar Ligure Orientale-precisa l'esponente leghista- rischia, infatti, di creare, sia per il porto di Marina di Carrara sia per il porto di La Spezia, dei veri e propri doppioni concorrenti con gli altri porti toscani. Si rischia infatti che il porto di Marina di Carrara insieme a quello di La Spezia, ma noi aggiungiamo anche Genova, siano oggetto di una programmazione di sviluppo che non tenga conto degli interessi dei nostri porti, anzi, si rischia che nasca una deleteria concorrenza al ribasso tra queste realtà che, in concreto, significherebbe un danno per tutti; Il caso più eclatante è rappresentato sia dallo sviluppo della croceristica sia del "refitting", attività primaria nella cantieristica navale. Settori già sviluppati dai porti labronici che rischiano un ridimensionamento se non c'è una visione unitaria rispetto agli scali liguri."

"E' per questo motivo-sottolinea Montemagni- che per noi è strategica una visione unitaria, tosco- ligure, la quale tenga presente delle peculiarità e caratteristiche dei singoli porti, così da creare una piattaforma infrastrutturale che sappia collegare le aree più sviluppate d'Europa con le coste africane e con le Americhe. "Da questa visione strategica-conclude Elisa Montemagni- ne deriva la necessità di realizzare, presto e bene, tre valichi che connettano la macroarea alle direttrici Nord-Sud ed Est-Ovest: ovvero il Terzo Valico, il "TiBre" ed il "Passante Appenninico Merci".
Giovedì 13 febbraio 2020 alle 17:18:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


Sondaggio

Chi è il miglior giocatore della Serricciolo?




















Chi è il miglior giocatore del Don Bosco Fossone?























Coronavirus, mascherina obbligatoria in Toscana. Tu sei d'accordo?

















Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Liguria News