Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 19.17 del 16 Ottobre 2018

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Fanghi maleodoranti nel lavello, Gaia: «Lavori in corso al depuratore» | Video

Il malfunzionamento legato a intervento sulla linea monti. Scaletti: «Più controlli»

Fanghi maleodoranti nel lavello, Gaia: «Lavori in corso al depuratore»<span class=´linkFotoA1Articolo´> | <a href=´/videogallery/lavello-194.aspx´ class=´FotoVideoA1´>Video</a></span>
Massa-Carrara - Di nuovo malfunzionamenti al lavello 1 con lo sversamento di fanghi maleodoranti. Il problema persiste da ieri. L’amministrazione di Carrara intende chiedere l’inserimento di un nuovo impianto di filtrazione e più controllo. Oggi in commissione ambiente l’assessora all'ambiente Sarah Scaletti si è confrontata con Daniele Franceschini, dirigente del servizio fognatura e depurazione di Gaia. “Domenica mi sono recata io stessa presso il fosso – ha riportato l’assessora Sarah Scaletti – sono intervenuti le polizie municipali di Carrara e di Massa, nonché la Capitaneria di porto e Arpat. Vorremmo fare il punto sulla questione dei malfunzionamenti.”
Franceschini ha spiegato che il fenomeno dello sversamento di fanghi del finesettimana sarebbe legato alla ripresa dei lavori di potenziamento sul depuratore. Il pacchetto di interventi programmato da Gaia su Lavello 1 è pari a circa 1 milione 200 mila euro di investimento. Completati i lavori sulla linea mare del lavello 1, adesso è interessata la linea monti. Per potervi intervenire, sua portata è stata dirottata verso la linea lato mare già ristrutturata, che resterà l'unica attiva fino al termine dei lavori previsto prima dell'estate 2019. Nel frattempo si sarebbe verificato anche un malfunzionamento contingente del sistema di aerazione che è attualmente oggetto di verifiche dei tecnici. “Nella notte di Giovedì 4 è mancata l’alimentazione all’intero impianto,” ha aggiunto Franceschini. Che preferisce non parlare di emergenza: “Per i circa quattro mesi della durata dei lavori resteremo in condizioni di vulnerabilità. Il famoso parametro ammoniaca sforerà sistematicamente fino a che non arriveremo in fondo. Lo consideriamo però un problema relativo, perché l’impianto ormai da anni non è in grado di funzionare adeguatamente per carenza strutturale. L’importante è evitare altre tracimazioni di fanghi." E sui ripetuti malfunzionamenti del periodo estivo ha aggiunto: "Nei mesi caldi i lavori sono stati interrotti e le linee mare e monti sono rimaste entrambe attive. I problemi sono stati dovuti una difficoltà di comunicazione tra due sistemi di gestione: quello avanzato del Lavello 2, già rinnovato, e quello più rudimentale del Lavello 1.”
Al quadro dei cattivi odori va aggiunta la situazione dei fanghi. All’interno del depuratore c’è un’area impermeabilizzata dove sono stoccati fanghi fermi dal 20 luglio scorso, a seguito della sentenza del TAR Lombardia che ne ha bloccato lo smaltimento in tutta Italia. Lo scorso 3 agosto la Regione ha emesso un’ordinanza che ne consente per quattro mesi il conferimento presso quattro impianti di discarica situati in Toscana. I primi viaggi sono già cominciati; tuttavia, in queste fasi la movimentazione dei fanghi accumulati causa all’emissione dei cattivi odori. Il problema persisterà fino al loro completo smaltimento. All’interno del decreto Genova è stato inserito l’articolo 41 che ha fornito indicazioni per sbloccare il conferimento in agricoltura.
L’assessora Scaletti, di concerto con il consigliere d’opposizione Andrea Vannucci, ha proposto che in questa fase particolarmente delicata l’impianto resti sempre presidiato, in particolare nei finesettimana e nei festivi. Questo per evitare di ritrovarsi a fronteggiare sempre nuove emergenze. “Chiederemo l’inserimento di un ulteriore impianto di filtrazione,” ha aggiunto l’assessora.
Venerdì 5 ottobre 2018 alle 19:25:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Video

04/10/2018 - Lavello



Notizie Massa Carrara




VIDEOGALLERY

-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News