Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 08.09 del 6 Luglio 2020

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

13 bidelli senza contratto, Marchetti (Fi): «La Regione non lasci indietro nessuno»

13 bidelli senza contratto, Marchetti (Fi): «La Regione non lasci indietro nessuno»
Massa-Carrara - «La Regione sulle vertenze occupazionali arriva sempre troppo tardi, ma oggi più che mai chiediamo alla giunta toscana di non lasciare indietro nessuno, e in particolare i 13 bidelli della provincia di Massa Carrara e i 268 toscani rimasti esclusi dal processo di internalizzazione e quindi sostanzialmente destinati a finire disoccupati»: l’appello arriva dal Capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale Maurizio Marchetti che, proprio nel contesto emergenziale generato dalla diffusione del Covid-19, invita a non abbassare la guardia rispetto alle altre vertenze.
«La situazione che l’altro giorno è precipitata con la chiusura delle trattative a livello nazionale sugli appalti pulizie nelle scuole – ricorda Marchetti – si trascina da tempo. La Toscana cosa ha fatto? Come si è impegnata rispetto ai lavoratori finora a rischio e adesso sull’orlo della disoccupazione?»

«Oggi il contesto di emergenza sanitaria aggrava le lacerazioni lasciate aperte negli anni dal Pd e dalla sinistra che non ha saputo o voluto governare alcune materie – incalza Marchetti – così da lasciarsi sempre qualcosa da finanziare, qualche nastro da tagliare, qualche tappetino rosso da percorrere una volta a ridosso delle elezioni. Ecco. Oggi a ridosso delle elezioni abbiamo un virus in larga misura ancora ignoto di cui però una cosa già la sappiamo: al di là degli aspetti squisitamente sanitari, il Coronavirus produce un contagio profondamente avverso rispetto alle nostre economie. Ecco quindi che quanto non è stato affrontato in passato, oggi diviene a sua volta un’emergenza. Tante emergenze percepite come piccole dall’alto dei palazzi di governo regionale, sono una enorme emergenza per i territori e per le famiglie che patiscono il contraccolpo».

«Per questo – conclude Marchetti – noi oggi sollecitiamo la Regione a non lasciare indietro nessuno, tanto meno i 13 lavoratori e lavoratrici della provincia di Massa Carrara e i 268 toscani che come bidelli nelle nostre scuole concorrono ad assicurare pulizia, igiene e controllo degli ambienti in cui normalmente i nostri ragazzi passano tante ore. Sono lavoratori preziosi, e preziosa per l’intera collettività è la loro occupazione».
Venerdì 6 marzo 2020 alle 19:41:38
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


Sondaggio

Contagi e vittime sono in calo da tempo in Italia e i numeri del Covid sono quelli che si registravano a febbraio nei primissimi giorni della futura pandemia. Voi quali sensazioni avete oggi?


















Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Liguria News