Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

«La Provincia è senza soldi e taglia le ore per gli studenti disabili»

Articolo Uno-Mdp: «È un atto discriminatorio non accettabile»

inizio scuole imminente
«La Provincia è senza soldi e taglia le ore per gli studenti disabili»
Massa-Carrara - «Apprendiamo, grazie a una lettera della consulta handicap della Provincia, che, a pochi giorni dall’inizio dell’anno scolastico, non è ancora garantito il diritto allo studio ai ragazzi disabili, che frequentano gli istituti superiori della nostra Provincia». A dirlo è Articolo Uno-Mdp Carrara per cui
«desta sconcerto l’eventualità che per insufficiente copertura finanziaria l’anno scolastico 2018/2019 possa presentare una riduzione delle ore dedicate ai servizi per l’inclusione scolastica degli alunni con disabilità. Il taglio prospettato, oltre a non essere accettabile, assumerebbe i presupposti di atto discriminatorio e a maggior ragione condannabile. In una realtà dove il passaggio dello studente disabile dalla scuola dell’obbligo alle superiori registra una costante flessione, questo taglio aumenta il disagio e l’abbandono scolastico».

«Le problematiche legate a questo “servizio” – proseguono – invero, si presentano ogni anno e vengono gestite sempre in emergenza, partendo, quando si può, in ritardo rispetto l’inizio dell’anno scolastico, e puntando sulla “buona volontà” degli educatori e degli operatori socio educativi coinvolti, senza però mai riuscire a dare organicità e continuità ad un servizio basilare, che consente non solo il diritto allo studio dei ragazzi disabili della nostra Provincia, ma anche un percorso socio-relazionale importante per la crescita di tutti i ragazzi che frequentano le nostre scuole superiori, tamponando anche, come spiega la Consulta nella lettera, la problematica dell’abbandono scolastico nelle situazioni di disabilità. Per questo motivo, Articolo Uno-Mdp Carrara, chiede sia di ripristinare, fin da subito, il fondamentale diritto allo studio per i ragazzi disabili, sia di aprire un tavolo di confronto politico-amministrativo, modalità già avviata dalla Cgil, per poter allargare il confronto. Il confronto dovrà partire dalle esperienze degli educatori e degli operatori socio educativi che lavorano nelle scuole della nostra Provincia, in modo da migliorare il servizio e uscire dalla logica dell’emergenza, e cercando di creare percorsi virtuosi al fine di tutelare, in primis, il diritto allo studio dei ragazzi disabili e la continuità lavorativa nella relazione educatore – ragazzo, fondamentale per un percorso educativo-relazionale. Con la presente nota vogliamo ringraziare la consulta provinciale perché stimola una politica sempre un po’ troppo “lontana” da queste problematiche, nonché tutti gli educatori e operatori socio educativi che, con disponibilità e spirito di servizio, lavorano in un settore che, troppo spesso, si limita a tamponare invece che progettare ed accompagnare in maniera professionale nel rispetto dei diritti di tutti. Auspichiamo, quindi, una soluzione alle problematiche sollevate e, in attesa di una celere risposta, ci mettiamo al fianco della Consulta, per comprendere come meglio agire al fine della tutela di questi diritti».
Sabato 1 settembre 2018 alle 18:01:50
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News