Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 22.49 del 19 Marzo 2019

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

«Il sequestro al Lavello 1 è il fallimento della politica» | Foto | Video

Lo afferma il consigliere regionale M5s Giannarelli: «Stagione balneare a rischio». Mencarelli e Menchini: «Un sospiro di sollievo, speriamo serva a fare chiarezza sul problema»

«e i cittadini pagano»
«Il sequestro al Lavello 1 è il fallimento della politica»<span class=´linkFotoA1Articolo´> | <a href=´/fotogallery/il-depuratore-non-depura-scatta-il-sequestro-al-lavello-427_1.aspx´ class=´FotoVideoA1´>Foto</a></span><span class=´linkFotoA1Articolo´> | <a href=´/videogallery/sequestrato-il-depuratore-lavello-1-parlano-l-ammiraglio-tarzia-e-il-procuratore-giubilaro-234.aspx´ class=´FotoVideoA1´>Video</a></span>
Massa-Carrara - «La situazione attorno alla vicenda del depuratore del Lavello 1 non è più sostenibile, occorre un immediato intervento dell’assessore regionale all’ambiente Federica Fratoni: non perda altro tempo, è a rischio la stagione balneare». Così il presidente del gruppo consiliare toscano del Movimento 5 stelle, Giacomo Giannarelli.

«Ho più volte sollecitato l’audizione nella Quarta commissione consiliare dei rappresentanti dell’associazione campeggiatori. Una richiesta fino a oggi ignorata. Credo invece sia di vitale importanza per tutta l’area costiera di Massa e Carrara risolvere al più presto la questione. Serve una depurazione ottimale così da non incidere sulla qualità delle acque. È notizia di queste ore il sequestro dell’impianto Lavello 1 da parte della Capitanerie di Porto. Ringraziamo le forze dell’ordine per il lavoro svolto. Questo epilogo certifica il fallimento della politica». All’arrivo della bella stagione e dei turisti mancano pochi mesi. «E la costa – conclude Giannarelli – deve farsi trovare pronta. La politica regionale, almeno adesso, batta un colpo e risolva la vicenda».

E sul depuratore "Lavello 1" intervengono anche i consiglieri del M5s di Massa, Luana Mencarelli e Paolo Menchini: «Su questo impianto recentemente erano state investite parecchie risorse per opere di adeguamento e ammodernamento, ma nonostante tutto il suo funzionamento è sempre rimasto precario, con insopportabili cattivi odori e fuoriuscite di materiale. Molte le interrogazioni presentate in merito, i sopralluoghi e le obiezioni sollevate, ma mai nessuna risposta definitiva».

«Il corretto funzionamento della depurazione – proseguono – interessa molti aspetti della nostra vita, in primis quello igienico/sanitario con la ricaduta diretta sulle acque di balneazione, non è accettabile ogni stagione avere delle limitazioni se vogliamo puntare su quel turismo. Altri aspetti importanti sono la tutela ambientale e quella economica. Non possiamo pensare di essere esposti alle infrazioni europee per questi continui malfunzionamenti. Diciamo quindi che accogliamo questa notizia del sequestro preventivo con una punta di sollievo e speranza che finalmente si venga a capo con chiarezza e trasparenza di quale sia il problema» dice la Mencarelli.

«Speriamo che quando saranno individuate tutte le specifiche responsabilità (chi ha fatto, chi no e chi non ha ascoltato) siano ad esse attribuiti i costi relativi e non coperti con il ricorso alla bolletta, visto che con il principio che tutti i costi di gestione devono essere coperti con le tariffe sono sempre i cittadini a pagare. Quanto meno ci chiediamo se i vertici della società di Gaia Spa non debbano essere ritenuti responsabili di questa situazione» conclude così il pentastellato Paolo Menchini.
Venerdì 11 gennaio 2019 alle 07:03:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Fotogallery

Video

10/01/2019 - Sequestrato il depuratore Lavello 1. Parlano l'ammiraglio Tarzia e il procuratore Giubilaro



Notizie Massa Carrara





-


Sondaggio

Hotel Mediterraneo, Marble Hotel, ex-colonie: sei favorevole o contrario alla trasformazione in appartamenti del 40% della struttura turistica qualora si procedesse all’effettiva conclusione dei lavori?

























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News