Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Povertà in aumento tra le giovani famiglie a Massa-Carrara

Si è ridotta negli anni la presenza di nuclei giovani con figli, mentre la percentuale di famiglie in difficoltà economiche sale

la ricerca
Povertà in aumento tra le giovani famiglie a Massa-Carrara
Massa-Carrara - Il 5,9% delle famiglie a Massa-Carrara corrisponde a nuclei di giovani con figli. Giovani, che, stando a quanto documentato dal minireport n.57 dell’Osservatorio Povertà Educativa, si trovano in difficoltà economiche sempre crescenti. La ricerca è stata effettuata su scala nazionale e ha evidenziato che nel corso dell’ultimo decennio, in Italia, chi ha meno di 18 anni è diventato il più esposto alla povertà assoluta. In particolare, si trova in questa condizione il 16% delle famiglie italiane con almeno un figlio minore (con persona di riferimento giovane, tra i 18 e 34 anni). Un dato in aumento di quasi 3 punti rispetto a quanto registrato nel 2017.

Ma dove vive la maggior parte di queste famiglie? Gli ultimi dati disponibili, aggiornati al 2011, mostrano una concentrazione di nuclei giovani con figli in Sicilia, Campania e Calabria, dove le percentuali sul totale delle famiglie sono rispettivamente 9,9%, 9,5% e 9,1%. Per quel che riguarda Massa-Carrara, si scende a un 5,9% in riferimento alle coppie con figli e a un 1,2% se si considerano invece i monogenitori giovani. Dati tutto sommato vicini a quelli della media Toscana (6% e 0,9%) e delle province limitrofe. A La Spezia, ad esempio, i nuclei giovani con figli sono un 5,3% del totale, i monogenitori un 1%. A Lucca poco cambia: qui le percentuali sono 5,8% e 1%.

Quello che più interessa e colpisce però è il calo progressivo, con il passare degli anni, del numero di famiglie giovani con figli, soprattutto in relazione all’evoluzione della condizione economica e sociale delle famiglie stesse. Nel 2001 nella provincia apuana le coppie giovani con figli minori corrispondevano all’8,9% del totale. Ciò significa che in dieci anni il dato è sceso di tre punti percentuali. Al contempo, la percentuale di famiglie in disagio economico è passata da uno 0,9% a un 2%. A La Spezia, così come a Lucca, la tendenza è la stessa. Ciò che emerge in entrambe le province, rispetto a Massa-Carrara, è la percentuale lievemente più bassa di famiglie in difficoltà economica (1,4 a La Spezia, 1,8 a Lucca, rispetto ai 0,5 e 0,6 nel 2001).

Non sono disponibili, al momento, dati più recenti a livello locale per monitorare una tendenza di certo non positiva per le prospettive del paese: un peggioramento progressivo delle condizioni economiche delle giovani famiglie che porta, come diretta conseguenza, a un rinvio delle nascite a un’età sempre più avanzata, con un calo demografico sempre più importante.
Lunedì 13 gennaio 2020 alle 15:55:43
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


Sondaggio

Chi è il miglior giocatore della Massese?



















Chi è il miglior giocatore della Pontremolese?






































Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Liguria News