Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 16.31 del 20 Settembre 2019

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Mercato immobiliare, a Massa crescono (di poco) i prezzi delle case

Sono i dati del primo semestre 2019 elaborati da Immobiliare.it. Nella città apuana chi vuole comprare deve mettere in conto una spesa di 2.832 euro al metro quadro

più della media toscana
Mercato immobiliare, a Massa crescono (di poco) i prezzi delle case
Massa-Carrara - Il 2019 è iniziato all’insegna della stabilità per il mercato immobiliare della Toscana. Come dimostrato dall’Osservatorio di Immobiliare.it sul mercato residenziale in regione nel primo semestre 2019, i prezzi richiesti da chi vende casa sono rimasti praticamente invariati, con una lievissima oscillazione in positivo dello 0,3% mentre hanno perso appena lo 0,8% i costi medi degli affitti.

Chi vuole comprare un immobile residenziale in Toscana, secondo la rilevazione relativa allo scorso giugno, deve mettere in conto una spesa di 2.432 euro al metro quadro, un prezzo più alto, invece, a Massa: 2.862. Il prezzo medio dell’affitto, invece, si attesta sui 10,45 euro/mq, mentre a Massa sugli 8,62 euro a metro quadro.

Il trend di stabilità coinvolge, seppur con lievi differenze, tutte le città capoluogo di provincia. Le oscillazioni infatti non sono particolarmente elevate, fatta eccezione di Pistoia dove, nei primi sei mesi dell’anno, i costi sono scesi di oltre il 4%; in controtendenza Massa a +2%. Così come a livello nazionale, Firenze detiene lo scettro di città più cara in assoluto, con un prezzo medio di 3.810 euro al metro quadro, aumentato del 2,8% in sei mesi. A seguire, e sopra la soglia dei 3.000 euro, si trova Siena, dove per comprare casa, a giugno, si sono chiesti mediamente 3.087 euro/mq. Sono Arezzo e Pistoia, invece, le due città più economiche: qui il prezzo medio è pari a circa 1.690 euro al metro quadro.

Guardando ai canoni di locazione richiesti da chi affitta casa in regione, il trend è positivo in quasi tutte le città, a eccezion fatta ancora una volta di Pistoia, dove in sei mesi sono scesi di oltre il 5%, di Firenze (-2,4% nel semestre) e Prato (-1,6%). A Massa, invece, sono cresciuti dello 0,2%. Firenze rimane in ogni caso la più cara in assoluto, con affitti medi che superano i 15 euro al metro quadro. Insieme al capoluogo di regione, le città più costose per chi vuole affittare casa, con un prezzo medio di oltre 10 euro/mq, sono Siena, Pisa e Prato. Come nel caso delle compravendite, anche in quello degli affitti si confermano Arezzo e Pistoia le due città toscane con i canoni più bassi: qui il costo medio al metro quadro non supera gli 8 euro.
Mercoledì 31 luglio 2019 alle 14:11:21
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News