Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Investimenti online: la Consob continua la lotta alle truffe

Investimenti online: la Consob continua la lotta alle truffe
Massa-Carrara - Nonostante la recente regolamentazione del settore, alcune società continuano a mettere in piedi delle truffe nei confronti di ignari investitori finanziari. La Consob protegge chi vuole fare trading online in maniera sicura, grazie ai nuovi poteri ricevuti a luglio 2019, con i quali può decretare la chiusura delle piattaforme che non rispettano le regole. Vediamo quali sono gli ultimi provvedimenti, come investire senza rischi e alcuni consigli per imparare a gestire l'incertezza del mercato.

L’attività della Consob contro i portali di trading abusivi
La Consob negli ultimi mesi ha aumentato la sua attività di controllo, rivelandosi un prezioso alleato di risparmiatori e investitori. L’ultima operazione della Commissione nazionale per le società e la Borsa ha portato all’oscuramento di 8 portali, colpevoli di offrire servizi finanziari senza le dovute autorizzazioni, in piena violazione delle normative di legge italiane ed europee.

In particolare, il programma della Consob si chiama Occhio alle truffe!, il cui obiettivo è l’individuazione delle società di brokeraggio non autorizzate, con il conseguente congelamento delle relative piattaforme. Complessivamente, da luglio 2019 l’Autorità italiana per la vigilanza dei mercati finanziari ha oscurato 139 siti web, denunciando decine di società non abilitate ad operare nel nostro Paese.

Come investire in maniera sicura affidandosi a broker certificati
Il lavoro della Consob è fondamentale, per garantire una maggiore trasparenza nel settore dei servizi di trading online, tuttavia si consiglia di sfogliare la guida online mercati24.com per capire come Investire senza rischi per evitare di cadere in truffe e raggiri. Innanzitutto bisogna rivolgersi soltanto a broker online certificati, società in possesso delle licenze rilasciate da organi ufficiali, come la CySEC e la FCA, essenziali per fornire servizi di intermediazione finanziaria in Europa.

Queste abilitazioni assicurano il rispetto delle normative MiFID, regolamenti europei volti al rispetto della trasparenza, alla tutela degli investitori e a una garanzia maggiore nella gestione dei depositi dei clienti. Dopodiché la società deve essere registrata presso la Consob, affinché l’Autorità sia in grado di monitorarne adeguatamente l’attività, intervenendo qualora dovessero verificarsi delle irregolarità.

Sul portale della Commissione è possibile svolgere alcuni controlli, ad esempio verificando l’attendibilità delle certificazioni del broker online, oppure la presenza di eventuali segnalazioni. Per qualsiasi dubbio è possibile contattare la Consob, utilizzando appositi moduli per ricevere maggiori informazioni sulla società, un’azione consigliata se dovessero sussistere dei forti dubbi sull’affidabilità del broker di trading online.

Allo stesso modo è importante controllare la reputazione della piattaforma nel settore, leggendo le recensioni e le opinioni degli esperti, i giudizi dei clienti su forum e siti web specializzati nel trading. Inoltre è essenziale verificare il modus operandi della società di intermediazione finanziaria, poiché un comportamento particolarmente aggressivo è un chiaro campanello di allarme. Ciò vale anche per l’assenza o la falsificazione delle licenze, la mancanza di informazioni chiare e in genere un atteggiamento poco professionale e trasparente.

Rischi di mercato: come pianificare strategie adeguate?
Se da un lato è indispensabile fare trading online soltanto con broker sicuri e autorizzati, dall’altro non bisogna confondere l’affidabilità della piattaforma con la garanzia di ottenere un profitto. Qualsiasi attività di trading comporta un rischio di mercato, un’incertezza dovuta all’imprevedibilità delle quotazioni che non può essere azzerata in nessun modo.

Ovviamente è possibile creare strategie d’investimento accurate, effettuare previsioni sugli andamenti e analisi precise, tutte attività che aiutano a gestire e ridurre il rischio. Ciononostante continua ad accompagnare qualsiasi tipo di investimento, dal mattone al mercato azionario, dal Forex ai fondi ETF. Quello che si può fare è imparare a riconoscere il rischio, calcolarlo e inserirlo all’interno delle previsioni di trading, per pianificare ogni operazione in maniera controllata e consapevole.

Per riuscire a farlo è necessario investire nella formazione professionale, partecipando a corsi, seminari, webinar, leggendo libri e studiando con dei veri esperti del settore. Allo stesso tempo è essenziale diversificare gli investimenti, mantenendo un profilo prudente ed evitando esposizioni pericolose impegnando risorse eccessive. Ogni operazione, infatti, dovrebbe essere attentamente pianificata, destinando soltanto una minima parte del capitale alla posizione da aprire.

Per diminuire i rischi è fondamentale non abusare di strumenti come la leva finanziaria, imparare l’analisi tecnica per lo studio analitico dei grafici, fare pratica con i conti demo dei broker online e apprende le basi dell’analisi fondamentale. In linea di massima bisognerebbe verificare per ogni investimento rischi e vantaggi, proteggere le posizioni più pericolose e destinare la maggior parte del capitale a investimenti meno rischiosi, scegliendo asset stabili e poco volatili.
Giovedì 26 marzo 2020 alle 10:15:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


Sondaggio

Chi è il miglior giocatore della San Marco Avenza?
























Chi è il miglior giocatore della Serricciolo?




































Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Liguria News