Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 22.04 del 12 Novembre 2019

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Imprese ad alto livello tecnologico: Massa-Carrara prima in Toscana

Il dato emerge da uno studio condotto sulle aziende italiane della Camera di Commercio di Milano Monza e Brianza

i dati
Imprese ad alto livello tecnologico: Massa-Carrara prima in Toscana
Massa-Carrara - Qual è il livello di tecnologia delle imprese nella provincia di Massa-Carrara? La risposta arriva da uno studio condotto dalla Camera di Commercio di Milano Monza e Brianza relativamente alle imprese italiane, classificate secondo i settori tecnologici stilati dall'Ocse. Se la provincia di Milano conquista il primo posto in Italia con oltre 6mila aziende nei settori ad alta e medio-alta tecnologia con un'incidenza del 26,3%, nella provincia apuana questo dato scende al 16,9% (alto livello: 1,6%; medio-alto: 15,3%).

Dati questi che, a livello regionale, non fanno fare brutta figura a Massa-Carrara, tutt'altro, visto che la provincia apuana risulta la prima in Toscana con un tasso del 16,9%, se uniamo gli indicatori sui due livelli (alto e medio-alto). A seguire Lucca (16,5%), Livorno (14,7%), Grosseto (11,1%), Siena (10,8%), Pisa (9,9%), Arezzo (8,2%), Firenze (8,1%), Pistoia (7,1%), Prato (4%).

Altri dati da evidenziare sono quelli dei livelli medio-bassi e bassi. «Il livello medio basso – è riportato sul blog "Infodata" del Sole 24 Ore è degno di nota principalmente per via del caso toscano in cui Massa-Carrara (43%) e Prato (4,2%) rappresentano rispettivamente il valore più alto e quello più basso sull’intero panorama nazionale, confluendo così su una distribuzione regionale che ricopre tutto lo spettro dei dati esaminati, a differenza di alcune regioni in cui i valori per questo settore tecnologico sono raccolti in un intervallo piuttosto ridotto, come accade per Sardegna, Puglia e Umbria».

«Per quanto riguarda infine l’ultimo gradino nella scala della tecnologia – proseguono dal quotidiano finanziario – nuovamente la Toscana abbraccia l’intero spettro dei valori percentuali con le due province citate in precedenza questa volta invertite. È infatti Massa-Carrara la realtà con il valore percentuale inferiore (40,2%), mentre Prato è prima assoluta con un ben poco incoraggiante 91,8%, distaccando di sei punti pieni la seconda provincia in graduatoria, vale a dire Fermo (85,2%), e di ben quattordici punti la terza (Firenze a quota 77,3%)».

Venerdì 6 settembre 2019 alle 14:12:47
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News