Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 14.43 del 18 Ottobre 2019

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Giovani apuani protagonisti per le comunità locali. Finanziati tre progetti

A Massa-Carrara 15mila euro per avvicinare i ragazzi al terzo settore. Il presidente del Cesvot Gelli: «Opportunità di crescita reciproca»

volontariato
Giovani apuani protagonisti per le comunità locali. Finanziati tre progetti
Massa-Carrara - Tre i progetti finanziati a Massa-Carrara, per un totale di circa 15mila euro, attraverso il bando regionale “Giovani protagonisti per le comunità locali” promosso da Cesvot con il sostegno del Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile nazionale, Regione Toscana – Giovanisì e Fondazione Monte dei Paschi di Siena. Un progetto regionale nato con un obiettivo: coinvolgere e rendere i giovani protagonisti del mondo del volontariato e dell'associazionismo, abbassando l'età media dei volontari e degli operatori.

In tutta la Toscana sono stati 54 progetti vincitori presentati dagli enti del terzo settore toscani iscritti ai registri del volontariato, della promozione sociale e all’anagrafe delle onlus. Un totale di 260mila euro (200mila euro stanziati da Regione Toscana – Giovanisì e 60mila euro dalla Fondazione Monte dei Paschi), per finanziare progetti che coinvolgeranno attivamente i giovani sia nella fase di ideazione che di realizzazione.

Sono state selezionate tre iniziative di carattere sociale e culturale dedicati ai ragazzi. C’è un coro polifonico composto da giovani, volontari e stranieri, un progetto di marketing territoriale per la valorizzazione delle risorse culturali e naturali e un laboratorio sul fashion design.

"La risposta al bando è stata entusiasmante e la qualità dei progetti alta - dichiara il presidente di Cesvot, Federico Gelli - il mondo del volontariato ha bisogno della motivazione, della forza e della curiosità dei giovani. Sarà un rapporto di scambio e di crescita reciproco. I ragazzi avranno l'opportunità di conoscere e costruirsi una coscienza civile più solida e avvicinarsi a un settore complesso ma affascinate, per sentirsi parte di una comunità più ampia e contribuire a crearne il futuro".

Dai dati Istat, confermati anche dalla ricerca Cesvot “Capire il cambiamento. Giovani e partecipazione” e dallo studio di Regione Toscana “I giovani in Toscana. Vita e identità”, il tasso di volontariato giovanile in Toscana è ancora basso: l’11,2%, percentuale che sale al 16,7% se consideriamo la partecipazione gratuita ad altre tipologie di organizzazioni non profit. Valori che sono un po’ più alti rispetto alla media nazionale, il 12,9%. Tuttavia, una visione ottimistica è data dai dati di lungo periodo sulla propensione al volontariato, che è andata gradualmente aumentando negli anni: più 40% dal 1993 al 2016 nei giovani tra i 14 e i 17 anni, del 44% nella fascia di età tra i 18 e i 19 anni, e del 37% per i giovani di età compresa tra i 20 e i 24 anni di età. Sempre secondo l’Istat, per il 28,1% dei giovani che svolgono att ività di volontariato l’impegno in una associazione “cambia il modo di vedere le cose” e secondo il 20,4% contribuisce a creare una “maggiore coscienza civile”.

Nel dettaglio, ecco progetti destinatari dei finanziamenti.

“Ensemble-Insieme” dell’Associazione Cittadini del mondo (capofila) e Forum Ass. Sociale intercultura-mediazione

“Giovani Click - Partecipazione giovanile 4.0 per la valorizzazione del patrimonio locale” di Asaph-Famiglie portatori di handicap (capofila) e Avis comunale di Carrara e Centro italiano femminile comunale di Carrara.

“Do it yourself - Percorso partecipativo per i giovani di Massa-Carrara a partire da una riflessione sul tema della moda inclusiva” di Altro Abitare Onlus (capofila) e Associazione Cura Comportamento Alimentare e Avis zonale Massa-Carrara.
Mercoledì 17 luglio 2019 alle 21:54:46
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





-

FOTOGALLERY



























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News