Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 15.23 del 16 Luglio 2019

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Figaia (Cisl): «Edilizia e turismo portatori di lavoro nero»

Il sindacalista commenta il Rapporto Economia 2018 della Camera di commercio

Il commento
Figaia (Cisl): «Edilizia e turismo portatori di lavoro nero»
Massa-Carrara - Il segretario provinciale Cisl, Andrea Figaia, commenta il Rapporto Economia 2018 della Camera di Commercio, la relazione che ogni anno fotografa lo stato di salute del tessuto socio economico della provincia di Massa Carrara. «La decisa riduzione del tasso di disoccupazione a Massa Carrara è coerente con l'aumento del tasso di occupazione nel nostro territorio. - scrive in una nota Figaia - Tasso di occupazione che sale al 62% e di fatto fa registrare il miglior dato degli ultimi anni. Bene anche il dato sui giovani in generale assai migliore di qualche anno fa. Assai interessante anche la discesa del tasso di disoccupazione che scende dal 16% al 10,4%, con una performance del + 5,6%. Rimaniamo il territorio più complicato sul fronte dell'occupazione in area vasta, ma, con una decisa inversione di tendenza. Inversione che anche l'Isr Cciaa si appresta a rilevare nel suo Rapporto Economia. Tutto bene dunque? In realtà, a parte la vertenza Sanac (150 posti di lavoro), che sconta, come noto, una sua complessità di carattere nazionale, gli “indicatori sindacali” sull'occupazione registrano una calma piatta».

«Non ci risulta neppure un aumento di consistenza del settore edile. Non vediamo cantieri, non capiamo dove siano, l'ente bilaterale OOSS/Industriali non registra aumenti e presenze ma anzi si parla di accorparlo con altri territori toscani, a causa della mancanza di aziende e lavoratori in loco. Magari sono stati contabilizzati come edilizia nel 2018 lavori una tantum di una qualche entità contabile, tipo magari qualche ponte stradale. Alcuni cantieri ci sono sì, qua e là, dentro le case, ma sono 'black', perchè non presentano il Durc (documento unico di regolarità contributiva, ndc). Manca anche un riscontro sul turismo. La media annuale di assunzioni parla di circa 500/600 assunzioni ogni anno da giugno a settembre. In presenza di circa 2200 aziende. Nero insomma. L'impressione è che il dato provinciale Istat al 10,6% sconti una mera variazione tecnica. L'indicatore infatti è sensibile ad un minimo di periodi lavorativi settimanali e li registra nel dato annuale. Inoltre il nostro territorio con una popolazione ridotta è molto più sensibile alla rilevazione Istat rispetto a province demograficamente più consistenti. Quindi: se poi un lavoratore rimane a casa per la gran parte della settimana, del mese o dell'anno, questo, scusate, interessa solo al sindacato? In pratica noi vogliamo sostenere che le province limitrofe hanno un tasso di occupazione più 'pesante'. La gente, cioè, lavora davvero. A tempo pieno ed indeterminato e molto più di noi. Anche le recenti valutazioni sull'aumento della cassa integrazione in Provincia confermano quanto sosteniamo».
Domenica 7 luglio 2019 alle 16:27:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News