Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 19.49 del 21 Gennaio 2019

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

«Un'impresa apuana su 3 non rinnoverà i contratti a tempo determinato»

L'allarme di Confartigianato sul Decreto Dignità, Mascardi: «Intervengano i nostri parlamentari»

lavoro a massa-carrara
«Un´impresa apuana su 3 non rinnoverà i contratti a tempo determinato»
Massa-Carrara - “In provincia un’ impresa su tre non rinnoverà i contratti a tempo determinato – è così intervenuto in una nota il Direttore provinciale di Confartigianato Gabriele Mascardi - migliaia lavoratori rischiano di dover essere lasciati a casa per effetto del Decreto Dignità. Dalle indagini svolte e dai pareri raccolti nella nostra Provincia molte imprese non potranno rinnovare, alla data di scadenza, i contratti a tempo determinato in essere”.

"Il Decreto Dignità – ha proseguito Mascardi - è un attacco a chi ogni giorno si preoccupa di fare impresa creando lavoro a beneficio del proprio Paese e del territorio e segna un passo indietro nelle politiche per il lavoro in quanto emergono pregiudizi verso le imprese e verso il lavoro vero; introduce nuovi costi ed ostacoli all’accesso al lavoro. Tutto ciò rischia di produrre elementi di dissuasione per nuove assunzioni a termine, scelta cui le aziende saranno costrette per evitare il rischio di contenzioso a seguito della prima proroga. Riteniamo non si debba demonizzare l’assunzione a tempo determinato in quanto nel contesto economico attuale risulta assurdo imporre ai datori di lavoro anche l’onere di assicurare, sempre e ovunque, il “posto fisso” ai propri dipendenti. Così facendo ancora una volta saranno le piccole e medie imprese, da sempre asse portante dell’economia nazionale e locale, a risentirne. Un decreto dunque che va ad ostacolare i già deboli segni di ripresa del mercato del lavoro prospettando il risultato "di avere meno lavoro, non meno precarietà. Il diritto ad un lavoro dignitoso non si difende con nuova burocrazia ed oneri a carico delle imprese che rischiano, fra l’altro, di vanificare invece quanto fatto in termini di lotta all’illegalità, al lavoro nero ed all’abusivismo. Pertanto – ha concluso Mascardi - Confartigianato auspica che i Parlamentari eletti nel nostro territorio si facciano coscientemente carico del problema ed attuino quanto promesso e quanto necessario ad evitare una nuova penalizzazione per i Lavoratori e le Imprese della nostra Provincia".
Lunedì 10 dicembre 2018 alle 12:40:05
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News