Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

«Scellerata quella fusione, non votate». Il grido di Confartigianato

Il presidente Chericoni sull'operazione Unifidi-Artigiancredito: «Decisione presa altrove senza dibattito»

lunedì l'assemblea
«Scellerata quella fusione, non votate». Il grido di Confartigianato
Massa-Carrara - “Non ci sarà alcuno scontro nell’assemblea dei soci di Massa-Carrara ma una chiara presa di posizione  per marchiare con il peso dell’assenza e del silenzio quella che è una  fusione ad altissimo rischio fra due consorzi di garanzia per l’accesso al credito delle piccole e medie imprese”. Lo sostiene il presidente della Confartigianato apuana, Sergio Chericoni, che poi prosegue spiegando la situazione: “In pratica si andrà  a incorporare  Unifidi  Emilia Romagna, con un trend  economico  e finanziario negativo da  anni, in Artigiancredito Toscano: è vero, quest’ultimo è più solido e stabile  ma non in grado di reggere un contraccolpo del genere a causa dell’incertezza  del futuro dei consorzi di garanzia in toscana ed in Italia (abolizione lettera R). Unifidi rischia di trascinare tutti a fondo. Purtroppo la decisione è ormai presa: le altre assemblee territoriali in Toscana hanno già sancito i numeri necessari a portare avanti la fusione. Mancano solo i voti di Lucca  e Massa Carrara che a questo punto saranno del tutto ininfluenti per il risultato finale”. L’assemblea dei soci apuani è stata convocata per lunedì sera ma è evidente che a questo punto  rappresenta un mero esercizio di ‘scarsa’ democrazia a fronte di una completa assenza di discussione e dibattito: “La manovra di fusione è stata portata avanti senza il giusto confronto a tutti i livelli - attacca il presidente  di Confartigianato Massa Carrara - nel silenzio mediatico in quasi tutte le province coinvolte. Ci troviamo di fronte al fatto compiuto, la decisione è stata presa altrove. Ne prendiamo atto, rassegnati, ma non ci adeguiamo”. Sul punto Chericoni è chiaro e deciso e lancia la sfida con un appello a tutte le imprese apuane socie di Artigiancredito Toscano preoccupate della manovra. “Non saremo noi il boia che trascinerà al patibolo il consorzio di garanzia che tanto ha fatto per le aziende in questi anni. Se resa deve essere, sarà con le nostre armi: invito pertanto tutte le imprese socie di Massa Carrara a non presentarsi all’assemblea di  lunedì - conclude -. Non votare vi libererà da ogni responsabilità  su questa manovra quasi masochistica e nessuno potrà chiamarvi in causa quando, in futuro, ci sarà da rendere conto sull’esito di questa decisione scellerata”.
Domenica 4 agosto 2019 alle 11:08:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News