Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 07.05 del 2 Luglio 2020

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

«Prestiti per pagare le tasse. Qui servono contributi a fondo perduto»

Il grido delle imprese apuane. Sodini (Camera di Commercio): «In due mesi rischia di crollare i risultati di uno sforzo di anni o decenni»

incontro via web
Massa-Carrara - Il presidente della Camera di Commercio di Massa-Carrara Dino Sodini ha promosso un incontro via web per approfondire le problematicità a seguito della crisi epidemiologica ed economica e gli aiuti adottati fino ad oggi od i nuovi auspicabili viste le difficoltà riscontrate. Numerosi i partecipanti via web (parlamentari, consiglieri regionali, rappresentanti di istituzioni, amministratori locali, rappresentanti delle associazioni di categoria e dei sindacati), attraverso questa modalità ormai diventata il modo usuale della nostra nuova vita di incontrarsi ufficialmente, per discutere del tema di attualità: la crisi sanitaria, sociale ed economica generata da covid-19.

Nell'incontro sono state espresse le ragioni dei vari settori economici generate dal "fermo" a seguito della pandemia. Sono stati evidenziati i sicuramente drammatici problemi sanitari e sociali per la perdita dei posti di lavoro e dei redditi da parte di intere famiglie. Sono stati evidenziati in aggiunta i pesantissimi problemi di carattere economico delle numerosissime imprese che in questo oltre mese e mezzo sono state "forzatamente" chiuse senza poter produrre, vendere ed incassare.

Gli imprenditori si chiedono come potranno riaprire e soprattutto come sarà il mercato in cui opereranno rispetto a quello lasciato l'11 marzo scorsi. I timori sono enormi e la mancanza di certezze su molti e delicati aspetti non aiuta a recuperare la fiducia necessaria, "motore" di qualsiasi imprenditore.

Le criticità evidenziate, sono state:

- la burocrazia nell'accesso al credito per liquidità, che invece avrebbe dovuto essere già accreditato sui conti correnti degli imprenditori;
- gli aiuti che in verità non solo tali, in quanto "prestiti da restituire", peraltro necessari per pagare le imposte, e non contributi a fondo perduto;
- gli affitti degli immobili, che corrono sempre, pur a fronte di attività che sono ferme od hanno visto ridursi i ricavi a meno della metà;
- la sicurezza nei luoghi di lavoro, che secondo le attuali disposizioni, costringeranno interi settori od imprese di alcuni settori a non poter riaprire, stante la le oggettive difficoltà di trovare un equilibrio tra costi e ricavi;
- la responsabilità dell'imprenditore-datore di lavoro nel caso accertato di malattie da Coronavirus contratte nel luogo di lavoro, con le conseguenze patrimoniali e soprattutto penali che ne potrebbero derivare.

«Le imprese – ha commentato Sodini – stanno dicendo in tutti i modi che vogliono ripartire a lavorare e di poterlo fare essendo in grado di garantire la sicurezza dei propri lavoratori e dei clienti. E' una duplice necessità non solo "personale", non volendo veder crollare nell'arco di due mesi tutto il risultato di uno sforzo di anni o decenni di duro lavoro e di tante preoccupazioni. E' soprattutto un'esigenza "sociale" perché l'Italia non può sopravvivere se non ritrova un'economia che produce, fa investimenti, distribuisce reddito e quindi alimenta il circuito della crescita. Auspico, auspichiamo tutti insieme noi imprenditori che la ripartenza, con tutte le ragionevoli cautele di sicurezza del caso, sia consentita il prima possibile».
Sabato 25 aprile 2020 alle 14:36:14
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


Sondaggio

Contagi e vittime sono in calo da tempo in Italia e i numeri del Covid sono quelli che si registravano a febbraio nei primissimi giorni della futura pandemia. Voi quali sensazioni avete oggi?


















Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Liguria News