Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 22.02 del 3 Aprile 2020

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

«Il meglio del passato con un occhio al futuro», il successo di Sartoria Carrara | Foto

Il socio australiano Patrick Johnson in visita ieri mattina allo stabilimento apuano. «Pronti a crescere ulteriormente»

eccellenze apuane
«Il meglio del passato con un occhio al futuro», il successo di Sartoria Carrara<span class=´linkFotoA1Articolo´> | <a href=´/fotogallery/i-soci-di-sartoria-carrara-greco-luciani-e-patrick-johnson-nello-stabilimento-di-via-martiri-di-cefalonia-735_1.aspx´ class=´FotoVideoA1´>Foto</a></span>
Massa-Carrara - Abilità, passione, gusto e amore per gli italiani. Queste le motivazioni che hanno spinto Patrick Johnson, socio australiano 39enne di “Sartoria Carrara”, a condividere insieme a Sergio Greco Luciani il percorso partito nel 2016 nella produzione e retail di abiti e giacche di alta qualità da proporre “su misura”. Ieri mattina, nella sede di via Martiri di Cefalonia (Massa), in una delle sue abituali visite allo stabilimento apuano, Johnson ha svelato le chiavi del successo di quella che è un’attività ormai consolidata e in costante crescita.

Ma perché un business man già proprietario di tre negozi in Australia, uno a New York e uno a Londra, dovrebbe decidere di investire in Italia? “Per la sua ricca storia sartoriale e manifatturiera e per la sua possibilità di costruire un’innovativa attività di produzione su misura, che qui è conosciuta come la migliore della sua classe – ha rivelato l'australiano - in grado di combinare la migliore tecnologia con le migliori abilità artigianali. Il meglio del passato con un occhio al futuro”.

La collaborazione con Greco Luciani nasce esattamente sette anni fa, dall’incontro tra i due alla fiera Pitti di Firenze. Stesse idee, stessa visione di lungo periodo e una fiducia comune nel potenziale futuro dell’Italia. E’ così che ha preso vita Sartoria Carrara, in una zona che, ha spiegato Johnson “ha una ricca storia sartoriale. Proprio lungo la strada per andare ad Avenza si trovava una delle prime importanti sartorie in Italia. C’è così tanta competenza e maestria qui che sarebbe stato un peccato non dargli una sede e uno scopo”.

Un importante investimento iniziale in formazione del personale e la creazione di un ambiente lavorativo confortevole, uniti ad una visione incentrata sulla tecnologia e sul cambiamento, hanno portato in pochi anni i capi realizzati dai professionisti apuani nei più importanti negozi di alta gamma in tutto il mondo. “Il cambiamento è un concetto importante – ha sottolineato poi Luciani – “il problema di questa zona e di questo settore è che hanno una tradizione incredibile, che anche noi abbiamo provveduto a mantenere, ma che allo stesso tempo ha spinto molte altre sartorie a continuare sulle stesse idee per diverso tempo. E’ vero che la tradizione importante, ma lo è anche saper trovare qualcosa di nuovo, perché i gusti cambiano continuamente. Le vendite sono il risultato di idee vecchie e nuove, del perfezionamento, dell’attenzione al dettaglio. E tutto questo nel tempo deve essere sviluppato, si deve evolvere”.

E sul futuro? I progetti dei due soci sono chiari. “Per il 2020 siamo pronti ad acquisire altri clienti e a crescere ulteriormente su ciò che abbiamo costruito. Puntare sull’online? Al momento l’e-commerce nel nostro business si trova a una fase iniziale. In realtà ci piace instaurare una relazione one-to-one con il cliente, confrontarci con lui direttamente di persona, capire le sue esigenze, fargli proposte specifiche. Soltanto dopo l’online può rivelarsi utile, per mandare avanti la relazione”.
Sabato 8 febbraio 2020 alle 11:46:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Fotogallery


Notizie Massa Carrara




-


Sondaggio

Chi è il miglior giocatore della Massese?



















Chi è il miglior giocatore della Pontremolese?






































Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Liguria News