Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 07.05 del 2 Luglio 2020

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

«Cartelle esattoriali rinviate a settembre, prestiti dilazionati in 10 anni»

Buone notizie per imprenditori e artigiani dalle parlamentari apuane Bottici (M5s) e Nardi (Pd) dall'iniziativa di Confartigianato Massa-Carrara

il virus sull'economia
Massa-Carrara - Cartelle esattoriali e di accertamento rinviate almeno fino a settembre, con possibilità di spostarle di altre tre mesi, mentre si studia come dilazionare la restituzione dei prestiti concessi alle imprese in emergenza Covid19 da 6 fino a 10 anni. A breve norme per aiutare a pagare glia affitti e per la sospensione delle bollette. Sono queste le principali ‘buone notizie’ emerse dall’intervista in streaming condotta dal giornalista Attilio Papini nell’ambito di ‘Confartigianato incontra la politica’. Ospiti dell’appuntamento di giovedì la senatrice Laura Bottici e la deputata Martina Nardi.

Mentre aziende e artigiani continuano a trovarsi in estrema difficoltà, a causa delle chiusure prolungate e delle restrizioni imposte dalle misure di sicurezza per evitare la diffusione del coronavirus, le misure concrete da parte del governo sono ancora in divenire. Ma qualche spiraglio, seppur estremamente tardivo rispetto all’urgenza, inizia a vedersi. Lo ha ammesso anche la senatrice Bottici: “L’emergenza ci ha colti impreparati. Nessuno si aspettava una pandemia di tali dimensioni. Abbiamo subito cercato di dare degli strumenti immediati, con finanziamenti alle imprese. Lì per lì il procedimento è stato difficoltoso ma ora le domande stanno arrivando e i finanziamenti vengono erogati. Stiamo studiando modalità per risorse a fondo perduto. E ci sarà una norma per aiutare a pagare gli affitti così come una sospensione di parte delle bollette”.

“In prima battuta il governo ha messo a disposizione 25 miliardi, metà destinati a sostenere la sanità, dalle assunzioni di personale alla creazione dei reparti Covid -  ha proseguito Nardi -. L’altra metà è andata a ristorare nell’immediato le famiglie, con il bonus di 600 euro destinato agli autonomi: è la prima volta in Italia che il governo mette a disposizione soldi dello Stato per autonomi a tutte partite Iva. In maniera minima e discontinua, perché non eravamo preparati, ma 4 milioni sono già state pagate. Poi risorse per la cassa integrazione, per l’allungamento della Naspi. Ma dobbiamo anche ringraziare gli imprenditori che, per il 70%, ha elargito in anticipazione non determinando per i dipendenti una situazione attesa”.

Adesso si lavora a una seconda tranche di aiuti, a famiglie e imprese, e il tempo è ancora quello della discussione, del futuro: attesa che lascia in un pericolosissimo limbo migliaia di imprenditori, artigiani, autonomi e lavoratori. La senatrice Bottici ha rimarcato l’importanza di una soluzione per i lavori del settore agricolo e, in particolare, dell’ecobonus alzato al 110%, come proposto dal ministro Patuanelli, che potrebbe dare una bella boccata di ossigeno all’edilizia. Per quanto riguarda gli 8 milioni di cartelle esattoriali in partenza a giugno Nardi ha assicurato che “slitteranno sicuramente a settembre. Poi si valuterà di 3 mesi in 3 mesi anche fino a fine anno. E si studia la possibilità di dilazione da 5 a 12 rate”.

Sulla vicenda dell’accesso al credito, ci sono tanti scogli da superare: le banche che chiedono uno scudo penale, la difficoltà di ottenere le risorse benché garantite al 100% dallo Stato, la durata dell’ammortamento: “Si valuta di allungarlo a 10 anni, mi sembra saggio – ha detto ancora la deputata – perché sia le imprese sia le banche sarebbero più serene”. No alle spiagge ridotte a stie o pollai con box in plexiglass, “la soluzione è il distanziamento sociale”, e infine il futuro della scuola dove la didattica a distanza deve essere sì potenziata ma senza cancellare la ‘scuola reale’: su questo fronte serviranno certamente investimenti in edilizia scolastica e assunzioni per ridurre il numero di studenti per ciascuna classe.
Domenica 10 maggio 2020 alle 12:53:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


Sondaggio

Contagi e vittime sono in calo da tempo in Italia e i numeri del Covid sono quelli che si registravano a febbraio nei primissimi giorni della futura pandemia. Voi quali sensazioni avete oggi?


















Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Liguria News