Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 20.36 del 30 Marzo 2020

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Quel giorno del 1982 in cui Sandro Pertini visitò l'Olivetti e la Dalmine

Dal ricordo del presidente dell'Anpi Nando Sanguinetti al documento del Quirinale

La storia
Quel giorno del 1982 in cui Sandro Pertini visitò l´Olivetti e la Dalmine
Massa-Carrara - È il 9 novembre del 1982. A Massa arriva il presidente della Repubblica italiana, Sandro Pertini. In una video intervista realizzata dall'associazione culturale politica Trentuno Settembre, il presidente dell'Anpi Ferdinando Sanguinetti ricorda quella giornata di festa. Lui all'epoca è operaio alla Olivetti. La dirigenza della fabbrica, per l'occasione, fornisce a tutti gli operai delle tute blu nuove. Si tratta di un evento unico: proprio da quei cancelli è previsto l'arrivo dell'amatissimo presidente.

«Allora ero membro del consiglio di fabbrica – racconta Sanguinetti - Avuta notizia della presenza in zona di Pertini, lo invitammo in fabbrica. Mi ricordo che la Olivetti in merito a questo storico incontro attrezzò tutti i dipendenti di una tuta nuova. Bella, stirata. Io non la volli. Quando Pertini si presentò mi chiese conto di quella tuta diversa dalle altre. Io gli risposi: sai Sandro, questo tipo di manifestazioni non mi garbano. Io voglio essere uno di ieri, di oggi e magari anche di domani»

«Poi – continua Sanguinetti - colgo l'occasione per togliermi un sassolino. E gli dico: Sandro ho assistito ad una tua recente intervista, a un certo punto tu dici: anch'essi sono figli del popolo riferendoti ai poliziotti. Allora ti domando: compagno Sandro quale parte del popolo erano costoro? Che non hanno mai fatto altro che bastonarci durante le nostre manifestazioni per un posti di lavoro».

«Lui mi abbraccio e mi disse: lascia perdere Nando. Lascia perdere».


L'Olivetti non è stata l'unica meta del presidente Pertini. Quel giorno visitò anche l'istituto alberghiero Giuseppe Minuto, l'Accademia delle Belle Arti, la scuola Don Milani. Di seguito riportiamo il resoconto di quella giornata, rintracciabile sul sito del Quirinale.


9,45
Il Capo dello Stato, accompagnato dal Segretario generale della Presidenza della Repubblica, lascia in auto la Tenuta di San Rossore per recarsi a Massa.
10,30
Il corteo presidenziale giunge dinanzi alla Prefettura di Massa. Disceso dalla vettura, il Capo dello Stato - accompagnato dal Consigliere Militare e dal Comandante della Regione Militare - passa in rassegna il reparto d'onore schierato con bandiera e musica. All'ingresso della Prefettura il Presidente della Repubblica viene ricevuto dai Rappresentanti del Senato, della Camera, del Governo e della Corte costituzionale, dal Presidente della Giunta Regionale, dal Commissario del Governo nella Regione Toscana e dal Prefetto di Massa. In un salotto di rappresentanza della Prefettura, il Presidente della Repubblica incontra quindi il Vescovo di Pontremoli. Successivamente, alla presenza dei Rappresentanti del Senato, della Camera, del Governo e della Corte costituzionale, del Presidente della Giunta Regionale, del Commissario del Governo nella Regione Toscana e del Prefetto di Massa, il Presidente della Repubblica riceve dapprima e separatamente: i Parlamentari della Provincia, il Sindaco con la Giunta, il Presidente ed il Procuratore Generale della Corte d'appello, il Comandante della Regione Militare, il Comandante del Dipartimento Militare Marittimo ed il Comandante della Regione Aerea, il Presidente dell'Amministrazione Provinciale con la Giunta ed i Consiglieri Regionali della Provincia. Segue la presentazione delle altre Autorità e Rappresentanze.
11,10
Al termine, il Capo dello Stato lascia a piedi la Prefettura e, accompagnato dalle Personalità destinate a prendere posto nel corteo ufficiale, raggiunge la tribuna eretta in Piazza Aranci, ai piedi della quale gli vengono presentati i Capi Gruppo del Consiglio Comunale. Il Presidente della Repubblica sale quindi sulla tribuna ed ascolta un indirizzo di saluto rivoltogli dal Sindaco di Massa, Geom. Umberto Barbaresi.
11,25
Al termine, il Presidente della Repubblica lascia in auto piazza Aranci per recarsi allo Stabilimento della Dalmine di Massa. Capo dell'Ufficio Cerimonie della Presidenza della Repubblica, Consigliere Militare Aggiunto di servizio, Comandante dei Corazzieri;
vettura presidenziale (Alfa Romeo 2500 scortata da Corazzieri in motocicletta)
Presidente DELLA REPUBBLICA, Sindaco di Massa, Segretario generale della Presidenza della Repubblica;
vettura di servizio dell'Ispettorato Generale di P.S. del Quirinale;
1) Rappresentante del Senato della Repubblica, Rappresentante della Camera dei deputati;
2) Rappresentante del Governo, Rappresentante della Corte costituzionale;
3) Presidente della Giunta Regionale della Toscana;
4) Commissario del Governo nella Regione Toscana, Prefetto di Massa;
A) Consigliere Militare del Presidente della Repubblica, Consigliere per i problemi dell'ordine democratico e della Sicurezza, Capo del Servizio Stampa del Quirinale.
11,35
Il corteo presidenziale giunge allo Stabilimento della Dalmine. Disceso dalla vettura, il Presidente della Repubblica viene ricevuto dal Presidente della Società Dalmine e dal Direttore dello Stabilimento di Massa ed accompagnato in visita agli impianti. Al termine della visita, il Capo dello Stato ascolta, alla presenza delle maestranze dello Stabilimento, brevi indirizzi di saluto del Presidente del Consiglio di Fabbrica.
12,05
Il Capo dello Stato lascia in auto lo Stabilimento della Dalmine per recarsi allo Stabilimento Olivetti (corteo ufficiale: alleg. «B»).
12,10
Il corteo presidenziale giunge allo Stabilimento, dove il Capo dello Stato incontra brevemente i dirigenti e le maestranze dell'azienda.
12,15
Il Presidente della Repubblica lascia in auto lo Stabilimento Olivetti per recarsi alle Fosse del Frigido (corteo ufficiale: alleg. «B»).
12,20
Il corteo presidenziale giunge alle Fosse del Frigido. Disceso dalla vettura, il Presidente della Repubblica si reca a deporre una corona d'alloro dinanzi al monumento che ricorda le vittime dell'eccidio compiuto dai nazifascisti nella località.
12,30
Il Capo dello Stato lascia in auto le Fosse del Frigido per fare rientro in Prefettura
12,45
Colazione ufficiale in Prefettura (*).
(*) Il Rappresentante della Camera dei deputati, al termine della colazione ufficiale lascia Massa per far rientro a Roma.
15,45
Il Presidente della Repubblica lascia in auto la Prefettura per recarsi all'Istituto Alberghiero di Marina di Massa
16,00
Il corteo presidenziale giunge all'Istituto Alberghiero di Marina di Massa. Disceso dalla vettura, il Presidente della Repubblica viene ricevuto all'ingresso dal Preside dell'Istituto ed accompagnato nella Sala riunioni dove, alla presenza degli allievi dell'Istituto e di una rappresentanza degli alunni dell'Istituto Don Milani, ascolta un indirizzo di saluto rivoltogli dal Preside dell'Istituto Alberghiero, Prof. Ermenegildo Manfredi.
16,15
Il Capo dello Stato lascia in auto l'Istituto Alberghiero per recarsi all'Accademia di Belle Arti di Carrara
16,30
Il corteo presidenziale giunge all'Accademia di Belle Arti di Carrara. Disceso dalla vettura, il Capo dello Stato viene ricevuto dal Sindaco di Carrara, dal Presidente e dal Direttore dell'Accademia e - dopo la presentazione dei componenti la Giunta Comunale di Carrara - accompagnato nell'Aula Magna, dove prende posto nella poltrona centrale della prima fila. Indirizzi di saluto del Sindaco di Carrara, Signor Alessandro Costa, e del Presidente dell'Accademia, Arch. Dino Geloni.
16,50
Al termine, il Presidente della Repubblica, dopo aver incontrato nella Sala delle Colonne una rappresentanza dei cavatori di marmo, lascia l'Accademia (uscita su Piazza Mazzini) e - dopo aver passato in rassegna, accompagnato dal Consigliere Militare e dal Comandante della Regione Militare, il reparto d'Onore schierato con bandiera e musica - si congeda dalle Personalità presenti e si trasferisce in auto all'Aeroporto di Pisa - San Giusto
18,00
Il Presidente della Repubblica giunge all'Aeroporto di Pisa -San Giusto. Decollo dell'aereo presidenziale.
18,50
L'aereo che reca a bordo il Presidente della Repubblica atterra all'Aeroporto di Roma-Ciampino
Mercoledì 12 febbraio 2020 alle 21:32:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara







-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Liguria News