Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 06.07 del 6 Luglio 2020

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Massa-Carrara piange la scomparsa di Paolo Grassi, "Cavaliere della Lunigiana"

Tanti i messaggi di condoglianze alla famiglia dell'ex sindaco di Fivizzano: "Persona operosa e attenta ai bisogni del territorio"

il cordoglio della provincia
Massa-Carrara - Appresa la notizia della scomparsa dell'ex sindaco di Fivizzano Paolo Grassi, deceduto a 65 anni questa mattina dopo giorni di ricovero in terapia intensiva a seguito del contagio da Covid19, le principali istituzioni della provincia, ma non solo, hanno mandato numerosi messaggi di condoglianze alla famiglia:

Purtroppo questa mattina incredibilmente ci ha lasciato l’amico ex sindaco Paolo Grassi, l’Amministrazione e la cittadinanza tutta su stringono al dolore della famiglia.
(Comune di Fivizzano)

Il sindaco e l’amministrazione comunale di Filattiera si stringono commossi ai familiari in questo momento di grande dolore per la perdita del caro Paolo Grassi. Se ne va un uomo, un amico, ex sindaco di Fivizzano dai grandi valori umani e istituzionali.
Ci mancherai Paolo!

(Comune di Filattiera)

Ciao Paolo. La comunità di Casola ti ricorda così, col tuo sorriso. Riposa in Pace
(Comune di Casola in Lunigiana)

Esprimo sentite condoglianze alla famiglia di Paolo Grassi e a tutta la comunità lunigianese. Avevo incontrato Paolo a metà febbraio all'iniziativa in difesa dell'ospedale, persona operosa e attenta ai bisogni del territorio. Sentite condoglianze alla famiglia.
(Giacomo Giannarelli, consigliere regionale Movimento 5 Stelle)

Il mio pensiero va ai cittadini di Fivizzano, che in queste ore hanno appreso della scomparsa dell'ex sindaco Paolo Grassi, contagiato dal Coronavirus.
(Francesco De Pasquale, sindaco di Carrara)

In questo momento di immenso dolore ci stringiamo attorno ai familiari dell'ex sindaco di Fivizzano Paolo Grassi e rivolgo loro le più sentite condoglianze mie e di tutta l'amministrazione. A lungo si è impegnato per la sua comunità e per costruire un paese migliore per i suoi cittadini. A lui va il mio saluto e quello di tutta la città di Massa.
(Francesco Persiani, sindaco di Massa)

I consiglieri di maggioranza e di minoranza del Comune di Bagnone, esprimono il loro corale cordoglio alla famiglia Grassi per la perdita del caro Paolo, già Sindaco di Fivizzano. Di Paolo rimarrà il ricordo di un amministratore appassionato e ricco di zelo per i suoi amati cittadini.
(Comune di Bagnone)

Quando si riceve una notizia come quella della scomparsa di Paolo Grassi, ex sindaco di Fivizzano, ex consigliere provinciale e, soprattutto per me e per noi Provincia, ex vicepresidente della Provincia dal 2016 al 2018, possono mancare le parole in un momento così difficile per il nostro paese. Il primo pensiero va ai familiari colpiti dalla grave perdita: a loro va il nostro affetto e il cordoglio di tutta la Provincia di Massa-Carrara. Un secondo lo rivolgo a tutta la comunità fivizzanese per la perdita di una persona che ha ricoperto con dedizione il non facile compito di guidarla per molti anni. Nella mia mente si rincorrono i ricordi dell'uomo, del politico, della carica istituzionale, del collaboratore come vicepresidente e in tutti questi ho potuto apprezzare l'impegno, lo slancio, l'entusiasmo che hanno guidato il suo operato, senza dimenticare i valori che ne erano sottesi. Ci mancherà, ci mancherai, Paolo.
(Gianni Lorenzetti, presidente della provincia di Massa-Carrara)

Esprimiamo il nostro cordoglio alla famiglia di Paolo Grassi, ex sindaco di Fivizzano, che ha supportato più volte con la sua attiva presenza le lotte dei lavoratori Ex Eaton. Un abbraccio alla famiglia
(Lavoratori Ex Eaton)

E’ stato un bravissimo sindaco, innamorato della sua città e della sua Lunigiana. Aveva il fuoco dentro. Sempre disposto a trovare la soluzione, il punto di incontro pur di portare avanti i progetti e dare sostanza e gambe all’attività amministrativa. Siamo vicini alla famiglia e ai parenti in questo momento di profonda sofferenza. A nome di tutti gli artigiani, della presidenza di Cna, le più sentite condoglianze”.
(Artigiani di Cna Massa-Carrara)

Sono addolorato per la scomparsa di Paolo. E’ stato il sindaco che ha seguito il percorso di nascita delle due cooperative di comunità del comune, tra le ventiquattro che la Regione ha sostenuto nel 2018 convinta che potessero essere una risposta allo spopolamento dei territori più isolati e marginali. Paolo, che ho incontrato quando ho visitato le due realtà, ci aveva creduto e vedeva in questo strumento un’occasione di rinascita per i piccoli borghi. Era un uomo delle istituzioni e fino alla fine del suo mandato ha sostenuto la sua comunità.
(Vittorio Bugli, assessore alla presidenza della Toscana)

Tutta Legambiente, dalla Direzione nazionale al Direttivo della Toscana fino al circolo della Lunigiana è rimasta attonita per la perdita inaspettata dell’amico Paolo Grassi. Paolo è stato un riferimento per l’associazione come esempio di Sindaco sempre in prima fila sulle battaglie per costruire un futuro per i Piccoli Comuni e le aree interne del nostro Paese, anche oltre i confini del suo Comune, Fivizzano. È stato a fianco di Legambiente nella campagna Voler Bene all’Italia a favore dei Piccoli Comuni e per lo sviluppo sostenibile delle aree interne, ed ha sempre creduto che l’Istituzione dei Parchi fosse uno strumento forte di sussidiarietà per l’Appennino. Infatti era sempre orgoglioso nel ricordare che Fivizzano aveva ben due Parchi e riconoscimenti Unesco. Legambiente si augura che Paolo Grassi possa rimanere come esempio e riferimento per gli amministratori ed i cittadini della Lunigiana e di tutto l’Appennino e ristorare così, solo parzialmente, questa grande perdita. L’associazione si stringe idealmente intorno alla famiglia in questo momento di dolore.
(Legambiente)

Il presidente di Nausicaa Spa, Luca Cimino, e tutto il consiglio di amministrazione esprimono i più vicini sentimenti di cordoglio alla famiglia di Paolo Grassi per la prematura scomparsa dell’ex sindaco di Fivizzano. Ci stringiamo intorno alla famiglia Grassi in un momento così doloroso. Ricordo il percorso fatto insieme a Paolo per la farmacia comunale di Fivizzano e per la grande disponibilità e fiducia che ha sempre mostrato nei nostri riguardi.
(Luca Cimino, presidente Nausicaa)

La notizia della dipartita di Paolo Grassi ci ha preso alla sprovvista e lasciato esterrefatti.
Nelle nostre menti sono balenate un susseguirsi di immagini, situazioni, aneddoti, che abbiamo con-diviso in lunghi anni di amministrazione delle nostre valli, fra Garfagnana e Lunigiana, e nel Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano. Ricordandolo ci è apparso subito chiaro come in breve tempo, il freddo rapporto amministrativo si fosse trasformato in amicizia.
Verace, a volte spiazzante, ma sempre gioviale, sorridente, con la battuta sulla punta della lingua; con un attaccamento unico alla sua terra. Con Paolo, condividevamo questo e la convinzione di vivere e amministrare territori con enormi potenzialità, territori di frontiera, aree marginali, ma anche di cerniera con realtà turistiche e produttive che avrebbero dato slancio alle nostre terre. Basti pensare al progetto turistico siglato fra le due Unioni, i Parchi dell’Appennino Tosco Emiliano e le Cinque Terre e la Città di La Spezia nel 2015, il Cammino della Via del Volto Santo che vedeva il “suo comune” di Fivizzano coordinatore della fase operativa, e tanti altri progetti, che vedevano insieme Garfagnana e Lunigiana, terre molto più vicine di quello che comunemente si pensa. Per questo abbiamo sentito il dovere di ricordarlo, con tristezza, ma anche con il sorriso… con cui si ripercorrono 15 anni di rapporti intensi fra persone e costruttivi per i due territori.
Ciao Paolo.

(Paolo Fantoni - ex sindaco di Piazza al Serchio ed ex Presidente Unione Comuni Garfagnana - e Pier Romano Mariani - ex sindaco del comune di San Romano in Garfagnana).

Infine, la lunga lettera di addio dell'ex senatore Massimo Caleo, che ha casa e frequenta abitualmente Fivizzano:
Quando diventai dirigente dell’Anci, l’associazione Nazionale dei Comuni, Paolo era tra i più attivi. Memorabili le sue performance in piazza Navona a protestare contro una delle tante leggi finanziarie che colpivano i Comuni. Lo conoscevo da 30 anni, era collega di mia moglie all’ospedale di Fivizzano. Spesso lo trovavo in ospedale la domenica mattina a recuperare le ore che dedicava alla sua amata Fivizzano. Era un generoso, appassionato e intelligente amministratore, sempre pronto a “scaldarsi”, un po’ come me. Ci metteva il cuore; era uno di quei sindaci che non si fermava e voleva superare l’ostacolo, sì, spesso, con il cuore.

Ci sentivamo quasi tutte le settimane. “Caro Senatore ho bisogno di te”, mi diceva su temi dal terremoto al Parco, passando per le commemorazioni e per gli eccidi perpetrati dai nazifascisti nel territorio fivizzanese. Voleva sempre le più alte cariche Istituzionali e, se riuscivo, lo accontentavo volentieri. Ha fermamente voluto che fossi presente assieme a Vannino Chiti, nella visita del presidente della Repubblica Sergio Mattarella con il presidente tedesco a Fivizzano.

Una delle ultime “pazzie” fatte con lui e Gianluigi Giannetti, l’attuale sindaco, fu l’incursione a Trento al Castello del Buonconsiglio, dove era esposto il Parato di Niccolò V. Stava lavorando per riportare un pezzo di storia della Lunigiana a casa. Dove questa storia è nata.

Ci siamo visti l’ultima volta a Natale ad Equi Terme, due belle tavolate, con le nostre rispettive famiglie. Eravamo veramente felici. Non avrei mai voluto scrivere queste parole e lo sto facendo con le lacrime agli occhi. Paolo era buono, era come si dice spesso “uno di noi”, ma il Coronavirus se lo è portato via con una violenza inaudita. Non possiamo nemmeno stante le normative vigenti commemorarlo a dovere, lui se lo merita davvero. Ma sono sicuro che sarà fatto in maniera adeguata nella sua terra. Adesso ognuno di noi lo ricordi nel proprio intimo e cerchi, se riesce, di non dimenticare il suo splendido sorriso.

Il Cavaliere come sta? “Il Cavaliere ha buttato all’aria il tavolo delle trattative sulle aree interne” ridacchiava e mi rispondeva Stefano Milano, quando andavo a Fivizzano. E aggiungeva “se non c’era lui, con la sua passione e intelligenza, la Lunigiana raccoglieva le briciole”.

Ciao Paolo, ciao Cavaliere della Lunigiana.
Lunedì 16 marzo 2020 alle 21:04:18
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


Sondaggio

Contagi e vittime sono in calo da tempo in Italia e i numeri del Covid sono quelli che si registravano a febbraio nei primissimi giorni della futura pandemia. Voi quali sensazioni avete oggi?


















Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Liguria News