Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 13.03 del 26 Giugno 2019

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Il vento non risparmia Massa-Carrara: alberi caduti, auto danneggiate e un incendio a Bergiola | Foto

Anche interruzioni di energia elettrica in alcune frazioni montane. Grande lavoro dei vigili del fuoco in diverse zone da Massa alla Lunigiana. Raffiche oltre 100 chilometri orari

l'allerta vento prosegue mercoledì
Il vento non risparmia Massa-Carrara: alberi caduti, auto danneggiate e un incendio a Bergiola<span class=´linkFotoA1Articolo´> | <a href=´/fotogallery/il-vento-fa-danni-tra-alberi-caduti-auto-danneggiate-e-un-incendio-485_1.aspx´ class=´FotoVideoA1´>Foto</a></span>
Massa-Carrara - L’allarme è scattato intorno alle 17.40 di oggi, martedì, quando i vigili del fuoco di Massa-Carrara hanno ricevuto la chiamata: a Bergiola Foscalina, frazione montana del comune di Carrara, è scoppiato un incendio nei boschi circostanti. L’intervento è scattato immediatamente e sul posto si sono precipitati cinque pompieri con un mezzo fuoristrada e un’autopompa serbatoio (aps).

L’intervento nel momento in cui scriviamo è ancora in corso, ma le fiamme sono in fase di spegnimento. Il forte vento di oggi non aiuta certo l’azione dei vigili del fuoco. Ancora non chiara l’origine del rogo: accreditata l’ipotesi dolosa anche se non è escluso che possa essere stata la rottura di un cavo elettrico, visti gli alberi e i rami che sono caduti oggi.

Peraltro, per il forte vento, nel pomeriggio proprio a Bergiola una quercia è caduta sui cavi elettrici e su quelli della linea telefonica con l’alto rischio che si potessero strappare da un momento all’altro.

E quello di Bergiola non è stato l’unico intervento dei vigili del fuoco nel territorio provinciale. Problemi per la caduta di alberi e di rami si sono registrati anche in Lunigiana, nei comuni di Montignoso e di Massa, in particolare nelle frazioni montane. «Da stamani all'alba – ci ha segnalato una residente – non facciamo che togliere alberi dalla strada che porta al Pasquilio versante Madielle. Inutile ribadire che abbiamo segnalato più volte la pericolosità del tratto che è lasciato a sé stesso, nel degrado da decenni. I numerosi alberi stanno persino in obliquo. In caso di maltempo, ogni volta si sfiora la tragedia. Io stamattina mi sono trovata davanti un grosso albero quasi secco in carregiata. Nel frattempo che aspettavo aiuti da gente del posto, un grande castagno 50 metri dietro di me è caduto sulla strada. Non si vergognano a lasciarci così? Consiglio di non percorrere questa strada da Ca’ di Cecco a Fontana Amorosa perché vi è ancora vento forte e la strada è pericolosa».

Ad Altagnana, dove si sono registrate raffiche che hanno superato i 100 chilometri orari, dalle 7 a mezzogiorno molte abitazioni sono rimaste senza energia elettrica. Inoltre alberi in strada e danni alle auto parcheggiate. Le raffiche, infatti, sul territorio provinciale hanno superato diverse volte i 100 chilometri orari. Quella più forte registrata dal sistema degli anemometri del Centro funzionale della Regione Toscana è stata registrata nel territorio della nostra provincia. Per la precisione, poco dopo le 9 del 26 marzo 2019, l'anemometro della zona Scurtarola sulle colline del Candia, nel comune di Massa ha registrato una raffica rilevata alla velocità di 34 metri al secondo equivalente a poco più di 122 chilometri orari.

Intanto la sala operativa della Protezione civile della Regione Toscana ha prolungato l'allerta meteo per rischio vento. Il codice giallo è stato esteso per la provincia di Massa-Carrara anche per tutta la giornata di mercoledì fino alle 23.59. Se avete riscontrato disagi e/o danni dovuti al vento nelle ultime ore, inviate le vostre segnalazioni e/o foto all'indirizzo: redazione@voceapuana.com.
Martedì 26 marzo 2019 alle 22:39:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Fotogallery


Notizie Massa Carrara





-


Sondaggio

Sei favorevole o contrario alla riapertura al traffico nel centro storico di Massa?

























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News