Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 19.49 del 21 Gennaio 2019

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Corruzioni, truffe e assenteismi: 38 arresti. Il 2018, l'anno dei reati contro la Pa

Importanti le operazioni portate a compimento dai carabinieri di Massa-Carrara. Il comandante Rosati: «Un bilancio positivo e a tratti esaltante»

non solo pubblica amministrazione
Corruzioni, truffe e assenteismi: 38 arresti. Il 2018, l´anno dei reati contro la Pa
Massa-Carrara - Corruzione, truffe e assenteismi. Se dovessimo assegnare un titolo al 2018 che sta per concludersi, sul fronte dei fatti di cronaca della provincia di Massa-Carrara, potremmo definirlo senz'altro "l'anno dei reati contro la pubblica amministrazione". Sono state quattro, infatti le operazioni dei carabinieri che hanno portato all'arresto complessivamente di 38 persone e alla denuncia di 53. Tra queste sicuramente ha avuto un rilievo particolare l'operazione denominata "Gli assenteisti di provincia" che ha portato all'arresto di 26 dipendenti della Provincia di Massa-Carrara e del Genio Civile.

E sono state queste le operazioni che hanno impegnato di più i carabinieri secondo il loro comandante provinciale Massimo Rosati, che insieme al colonnello Tiziano Marchi (del Nucleo investigativo) e il capitano Andrea Quattrocchi (della Compagnia di Pontremoli) hanno tenuto la conferenza stampa di fine anno per tracciare il bilancio del 2018.

«Un 2018 positivo e a tratti esaltante» ha dichiarato in apertura il colonnello Rosati che ha elencato le principali operazioni portate a compimento dai carabinieri apuani. Tra queste, quelle che hanno impegnato di più sono state sicuramente quelle che hanno riguardato i delitti contro la pubblica amministrazione. «In questi casi – ha spiegato Rosati – non si va a operare contro criminali violenti e conclamati. Qui siamo andati ad agire sull'attività di delinquenti che avevano preparazioni importanti di natura tecnico-professionale e che operavano in maniera accorta e sopraffina. Non è stato semplice».

Per quanto riguarda l'attività repressiva più in generale, «l'impegno profuso nel corso dell'anno – ha detto Rosati – ha consentito di potenziare la qualità dell'attività di contrasto su più fronti, riuscendo a dare una risposta concreta ed adeguata ad ogni tipo di minaccia proveniente dalle realtà criminali presenti nel capoluogo ed in provincia; dietro ogni singola pattuglia sul territorio si è sviluppata l'attività sinergica delle componenti di tutto il Comando Provinciale».

I dati relativi all'attività di contrasto dei reati, condotta in stretta collaborazione con la Procura della Repubblica, hanno fatto registrare quanto segue:

- 5.672 delitti perseguiti (l'Arma ho proceduto per circa il 70% dei reati complessivamente denunciati);
- 1.930 delitti scoperti, ovvero quelli di cui sono stati identificati gli autori (oltre il 36% del totale);
- 301 persone segnalate in stato di arresto (+34% rispetto all'anno precedente);
- 1.777 persone segnalate in stato di libertà (+19%).

«Una significativa attenzione – ha proseguito il colonnello Rosati – è stata rivolta al contrasto dei furti e delle rapine, tipologie di reato che maggiormente incidono sulla percezione della sicurezza; massimo è stato l'impegno dei reparti dell'Arma del Comando provinciale di Massa-Carrara sia in chiave preventiva che repressiva, particolarmente per quanto riguarda gli episodi in abitazione e negli esercizi commerciali: nel 2018 i carabinieri hanno arrestato 27 persone per furto e 12 per rapina e ne hanno denunciate e piede libero ben 176 per furto e 15 per rapina. Un grosso sforzo investigativo è stato inoltre profuso per assicurare alla giustizia trafficanti e spacciatori di sostanze stupefacenti: 49 gli arrestati e 31 i denunciati in stato di libertà. Di particolare rilievo è stata anche l'attività svolta nei reati contro la pubblica amministrazione, che ha fatto registrare almeno 4 brillanti operazioni, di seguito trattate in maniera più diffusa».

Riportiamo di seguito tutte le operazioni principali portate a compimento dai carabinieri apuani.

9 gennaio (Nucleo Investigativo) – Nelle province di Massa-Carrara, Lucca, Pisa Roma, i carabinieri del Nucleo Investigativo, al termine delle indagini connesse "La giustizia di Zorro" e "Una cascata di diamanti", hanno arrestato in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare 8 persone (fra cui un giudice, un direttore di istituto di vendite giudiziarie ed un curatore) e ne hanno denunciate a piede libero 4. Le accuse sono di associazione per delinquere finalizzata alla corruzione in atti giudiziari, alla turbata libertà degli incanti, al peculato ed al falso in atto pubblico, corruzione in atti giudiziari, falsa perizia e falso ideologico,

15 gennaio (Compagnia di Massa) – A Massa, i carabinieri del Nor hanno arrestato 2 malviventi che, travisati ed armati di coltello, avevano rapinato una sala slot di Carrara portando via oltre 2.000 euro in contanti dalla cassa.

25 gennaio (Nucleo Investigativo) – Nella provincia di Massa-Carrara, i carabinieri del Nucleo Investigativo, al termine dell'indagine denominata 'ANAS SS1" inerente la gestione dei lavori di manutenzione della predetta arteria (l'Aurelia, ndr), hanno arrestato in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare 3 persone e ne hanno denunciate a piede libero 3. Le accuse sono di corruzione per un atto contrario ai doveri d'ufficio, istigazione allo corruzione, frode nelle pubbliche forniture e truffa aggravata in danno di ente pubblico.

17 marzo (Compagnia di Pontremoli) – A Licciana Nardi, i carabinieri della locale Stazione hanno arrestato un pericoloso malvivente che, dopo essere fuggito ad un posto di controllo, è stato fermato con una pistola con matricola abrasa, un coltello a serramanico ed una modica quantità di cocaina.

31 marzo (Compagnia di Massa) – A Massa, i CC del Nor hanno arrestato per stolking, rapina e furto in abitazione un uomo che, dopo over picchiato e rubato la borsa della ex convivente, si era introdotto nella sua abitazione dove avevo rubato denaro contante;

21 aprile (Compagnia di Pontremoli) – Ad Aulla, all'interno di un bar, i CC della locale Stazione e del Nor, a seguito di una perquisizione hanno arrestato 3 persone per spaccio e porto di orma clandestino. Sequestrati 800 grammi di eroina, 50 grammi di cocaina, 16.500 euro in contanti ed una pistola con matricola abrasa.

29 aprile (Nucleo Investigativo e Compagnia di Massa) – A Massa, i carabinieri del Nucleo Investigativo e del Nor di Massa hanno arrestato un uomo che stava trasportando a bordo della propria autovettura 60 panetti di hashish per un peso complessivo di 3 chili.

6 maggio (Compagnia di Pontremoli) – A Viareggio (LU), i CC del Nor e della Stazione di Pontremoli, all'esito di attività investigativa, hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 2 persone di alcuni furti in esercizi commerciali commessi nei mesi precedenti a Pontremoli e Villafranca in Lunigiana.

23 maggio (Nucleo Investigativo e Compagnia di Carrara) – A Massa, i CC del Nucleo Investigativo e del Nor di Carrara, dopo un tentativo di fuga ed un rocambolesco inseguimento, hanno sottoposto a fermo 3 malviventi che avevano poco prima effettuato una rapina a mano armata in una tabaccheria di Montemurlo (PO). Sequestrati 1.000 euro in contanti, oltre 3.300 euro in biglietti "Gratta e vinci" e stecche di sigarette, provento della rapina.

25 maggio (Nucleo Investigativo) – Nella provincia di Massa-Carrara, i CC del Nucleo Investigativo, al termine dell'indagine denominata "Craiova clan" inerente la disarticolazione di un'organizzazione criminale rumena, hanno arrestato in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare 18 persone. Le accuse sono di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione, furto, ricettazione ed altro.

10 luglio (Compagnia di Carrara) – A Massa, i CC del Nor, conclusione di indagini, hanno arrestato in esecuzione di ordinanza cautelare 2 malviventi che nel mese di moggio avevano perpetrato una rapina a mano armata presso l'Ufficio Postale di Avenza.

6 agosto (Compagnia di Massa) – A Verona, i CC del Nor, a conclusione di indagini, hanno arrestato in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare 2 transessuali che nel mese di aprile avevano taglieggiato un cliente, minacciando di divulgare in internet le immagini videoriprese di un incontro hot.

10 agosto (Compagnia di Massa) – A Massa, i CC del Nor, all'esito di una perquisizione, hanno arrestato una donna trovata in possesso di 500 grammi di eroina.

14 settembre (Compagnia di Pontremoli) – Ad Aulla, i carabinieri delle Stazioni di Aulla e Mulazzo e del Nor hanno arrestato in flagranza 3 malviventi che, dopo aver sfondato la vetrina di un bar, avevano rubato il registratore di cassa ed il denaro al suo interno contenuto;

29 agosto (Nucleo Investigativo) – Nella provincia di Massa-Carrara, i CC del Nucleo Investigativo al termine dell'indagine denominata "Predator", hanno arrestato in esecuzione di ordinanza di cautelare 4 persone (altre 2 sono tuttora ricercate). Le accuse sono di furto, ricettazione ed altro.

6 settembre (Nucleo Investigativo) – Nella provincia di Massa-Carrera, i CC del Nucleo Investigativo, al termine dell'indagine denominata "Gli assenteisti di provincia", hanno arrestato in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare 26 persone, hanno notificato 3 divieti di dimora e ne hanno denunciate a piede libero 41, Le accuse sono di truffa danno di ente pubblico e false attestazione del dipendente della pubblica amministrazione.

28 settembre (Compagnia di Carrara) – A Camara, i carabinieri della Stazione di Fossola e del Nor hanno arrestato 4 giovani maggiorenni e deferito a piede libero un minorenne, autori di una serie di furti su autovetture perpetrati nel corso della notte e nei giorni precedenti.

12 ottobre (Compagnia di Carrara) – A Carrara, i carabinieri del Nor, delle Stazioni di Carrera e Marina di Carrara e del Nucleo Cinofili di Firenze, all'esito di una perquisizione hanno arrestato 2 uomini: padre e figlio, che detenevano in più nascondigli ricavati nelle rispettive abitazioni 15 chili di hashish, 1 chilo di marijuana e 50 grammi di cocaina.

17 ottobre (Compagnia di Massa) – A Montignoso, i CC del Nor della locale Stazione, all'esito di una perquisizione, hanno arrestato un uomo che aveva allestito una piantagione di cannabis in un campo adiacente la propria abitazione. Sequestrati circa 90 chili di marijuana.

15 novembre (Nucleo Investigativo) – Nella provincia di Massa-Carrara, i CC del Nucleo Investigativo, al termine dell'indagine denominata "Drago", finalizzata a disarticolare un'organizzazione criminale radicata nel territorio apuano per il compimento di reati contro il patrimonio aggravati dal metodo mafioso, hanno arrestato in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare emessa dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Genova 7 persone e ne hanno denunciate a piede libero 8. Le accuse sono di estorsione, turbata libertà degli incanti, associazione per delinquere finalizzata alla truffa ed alle spendita di monete falsificate;

25 novembre (Nucleo Investigativo) – Nella provincia di Massa-Carrara, i CC del Nucleo Investigativo, al termine dell'indagine denominata "Fire" hanno arrestato in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare un ingegnere del Vigili del Fuoco e denunciato a piede libero 5 persone. Le accuse sono di estorsione ed altro.

24 dicembre (Compagnia di Pontremoli) – Ad Aulla, i CC della locale Stazione e del Nor hanno arrestato 2 malviventi che, in possesso di strumenti da effrazione, poco prima, avevano cercato di perpetrare un furto in appartamento.
Giovedì 27 dicembre 2018 alle 17:31:42
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News