Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Abbracciavano e rapinavano anziani dai 65 ai 90 anni. Tre in manette

Tra gli episodi più eclatanti il furto di un orologio dal valore di 14mila euro. Operazione portata a termine dai carabinieri di Massa-Carrara

operazione "abbraccio"
Abbracciavano e rapinavano anziani dai 65 ai 90 anni. Tre in manette
Massa-Carrara - Avvicinavano gli anziani, li abbracciavano fingendo di essere un amico di vecchia data o un parente lontano e poi li derubavano di portafogli, collane e orologi di valore. Una giovane donna e due uomini, tutti di etnia sinti, sono stati indagati per il reato di «associazione a delinquere finalizzata a commettere in via continuativa e indeterminata furti aggravati in danno di persone anziane e fasce deboli» ha spiegato il sostituto procuratore della Repubblica Marco Mansi.

Secondo le indagini dei carabinieri del comando provinciale di Massa-Carrara, del Nucleo investigativo e del Nucleo Operativo Radio Mobile, i tre soggetti, tutti di etnia sinti, da dicembre 2018 a giugno 2019 avrebbero derubato circa 20 persone anziane di un’età compresa tra i 65 e i 90 anni nei pressi delle loro abitazioni. “Dei veri e propri professionisti, molto abitudinari – ha spiegato il tenente Renato Paladini del Norm - Giravano per i quartieri più isolati della provincia di Massa-Carrara e di Lucca, monitoravano le abitudini delle possibili vittime e poi agivano: se la vittima era una donna era la ragazza a intervenire, se la scelta ricadeva su un uomo a seconda dell’età interveniva o il rapinatore più anziano o quello più giovane”.

I malviventi seguivano gli anziani fino a casa con la bicicletta o a piedi e con la tipica “tecnica dell’abbraccio” sfilavano tutto ciò che era possibile. Una volta che avevano un bel bottino tra le mani si recavano nei negozi “Compro Oro” per scambiare la merce con delle somme di denaro. Tra gli episodi più eclatanti, i carabinieri ricordano il furto di un orologio del valore di 14mila euro.

Grazie alle telecamere pubbliche e private, alle fotosegnalazioni e alla ricostruzione di targhe e volti forniti dalle vittime, i carabinieri sono riusciti a ricostruire gli episodi e a individuare i malfattori. “Le persone anziane spesso si vergognano a denunciare – ha raccontato il tenente colonnello Tiziano Marchi – E’ importante che lo facciano, non devono avere nessun timore, può succedere di avere un momento di distrazione e cadere nelle trappole di questi individui”.

I tre soggetti sono stati arrestati pochi giorni fa. Uno di loro si trova ora in carcere perché recidivo e per gli altri due è scattato il divieto di dimora in tutta la provincia.
Venerdì 12 luglio 2019 alle 20:18:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News