Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 19.49 del 21 Gennaio 2019

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

«Signor sindaco, ci permetta di illustrarle chi era Ubaldo Bellugi»

Un incontro dell'Anpi per far conoscere «quanti lutti ha causato il podestà fascista alla nostra popolazione»

la lettera a persiani
«Signor sindaco, ci permetta di illustrarle chi era Ubaldo Bellugi»
Massa-Carrara - Il presidente dell’associazione nazionale partigiani d’Italia, sezione locale Patrioti Apuani – Linea Gotica, invia una lettera al primo cittadino Francesco Persiani, ai componenti della giunta e al capo gabinetto del Comune di Massa, Daniele Pepe. Nello scritto il presidente Anpi Oliviero Bigini chiede all'amministrazione comunale di essere ricevuto «per illustrare quanti lutti hanno causato alla nostra popolazione uomini come Bellugi» Clicca qua per leggere del monolite riportante le parole di Ubaldo Bellugi e del commento in proposito del giornalista Giancarlo Bertuccelli

«Signor sindaco – esordisce Bigini - apprendiamo dalla stampa locale che la giunta municipale in data 12 Dicembre 2018 ha deciso di autorizzare un cittadino ad erigere in una piazza pubblica, davanti alla chiesa dei Quercioli, a sue spese, un monumento in marmo, alto due metri e mezzo e largo un metro e sessanta cm. dello spessore di 20 cm, in memoria di Ubaldo Bellugi».

«Questa associazione si permette, con la presente, di chiedere la sospensione di quella decisione, resa oltretutto anche immediatamente eseguibile». «Chiediamo, con la presente, di essere ricevuti come associazione Anpi sezione di Massa dal signor sindaco e dai membri della giunta che hanno approvato quella decisione suggerita da un nostalgico cittadino che da molto tempo insidia la memoria storica della città di Massa, decorata di medaglia d'oro al merito civile, e capoluogo della provincia di Massa-Carrara decorata di medaglia d'oro al valor militare, per l'eroico comportamento delle sue popolazioni durante l'occupazione nazista. Com'è noto, assecondata e servita dai resti del fascismo».

«Nell'incontro sarà nostro compito illustrare a Lei, signor sindaco, e ai membri della giunta, quanti lutti hanno causato alla nostra popolazione uomini come Bellugi, capo e fondatore dei bastonatori squadristi e dei manipoli che scorrazzavano nei paesi seminando terrore nelle popolazioni apuane. E anche nelle spedizioni come quella di Sarzana, a cui è seguito il saccheggio di Massa compiuto dalla “disperata” di Firenze, e che in una sera del mese di giugno 1921 vide devastare e bruciare oltre venti residenze tra locali pubblici, abitazioni civili, sedi del Psi, del Pc. Dal che, signor sindaco e signori della giunta, si potrebbe anche dedurre che “i fascisti” potevano essere chiamati “poeti” e scrittori anche quando scrivevano come direttori de “Il Popolo Apuano” nel 1938, per esaltare le leggi razziali approvate da Mussolini e dal Re. In attesa della convocazione dell'incontro richiesto, porgiamo i nostri migliori saluti».
Giovedì 27 dicembre 2018 alle 11:32:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News