Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Un esercito di studenti per la tutela del territorio

Successo per il percorso didattico ambientale organizzato dal Consorzio di Bonifica Toscana Nord, che ha coinvolto 250 studenti iscritti al primo anno delle scuole medie della provincia di Massa-Carrara.

Un esercito di studenti per la tutela del territorio
Massa-Carrara - Sono stati circa 250 gli studenti che, assieme ai loro insegnanti, hanno partecipato al percorso didattico ambientale proposto dal Consorzio 1 Toscana Nord. Molti i luoghi visitati: l'impianto idrovoro del Brugiano a Massa, quello della Fossa Maestra a Carrara, le arginature e le opere di difesa idrauliche del Lago di Porta a Montignoso, i sistemi di raccolta e distribuzione dell'acqua in Lunigiana per l'irrigazione, gli invasi e la diga di Arlia e naturalmente i sistemi ambientali e naturalistici del Fiume Magra, Serchio e delle dune dune. Tutte opere idrauliche e habitat naturali che hanno permesso di sviluppare molti aspetti , che hanno coinvolto nella sola provincia di Massa 250 studenti delle scuole medie di Carrara, Massa, Montignoso, Zeri, Pontremoli e Filattiera.

Un esercito di giovani esploratori, affiancati dagli esperti del Consorzio e da naturalisti della Lipu e del Wwf, hanno visitato strutture e opere gestite dall'Ente di Bonifica per la sicurezza idraulica del territorio, facendo attenzione e conoscendo anche le bellezze naturalistiche del nostro territorio.

"L'offerta formativa gratuita del consorzio è proprio stata pensata per unire due aspetti fondamentali: la salvaguardia dal rischio idrogeologico e la cura dei corsi d'acqua e insieme la tutela dell'ambiente e la valorizzazione degli habitat naturalistici tipici delle zone montane e costiere - spiega il presidente del Consorzio Ismaele Ridolfi - Un progetto impegnativo che proponiamo alle scuole ogni anno con l'obiettivo di trasmettere agli studenti e ai loro insegnanti, la conoscenza del territorio in cui viviamo, bellissimo ma idraulicamente fragile, che ha bisogno di una cura continua e quotidiana."

Il percorso si è concluso in questi giorni con una grande festa finale che si è svolta nella sede del Consorzio, a Viareggio, a cui hanno preso parte circa 80 ragazzi della scuola media Dazzi di Carrara in rappresentanza di tutti gli studenti coinvolti. Per l'occasione sono stati allestiti quattro diversi laboratori didattici e il consorzio ha aperto ancora le porte dell'impianto idrovoro e del museo. Presente all'evento il Presidente del Consorzio Ismaele Ridolfi, che si è intrattenuto con insegnanti e studenti, ascoltando con attenzione il racconto delle esperienze di conoscenza del territorio vissute durante questo percorso di formazione. "L'entusiasmo di questi giovani studenti è palpabile, basta osservare i bellissimi e colorati cartelloni che hanno realizzato e che raccontano le visite guidate sul territorio - conclude Ridolfi - L'educazione ambientale come strumento di sensibilizzazione ai problemi del territorio è un modo per creare sicurezza e fare prevenzione. Un messaggio per le giovani generazioni che sono gli adulti di domani".
Lunedì 28 maggio 2018 alle 09:19:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


Sondaggio

Sei favorevole o contrario all'erogazione del reddito di cittadinanza per i più poveri?

























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News