Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Sanità apuana, i sindacati: «Ancora nessuna risposta ai problemi»

incontro con l'asl
Sanità apuana, i sindacati: «Ancora nessuna risposta ai problemi»
Massa-Carrara - I rappresentanti dei sindacati confederali e dei pensionati Cgil, Cisl e Uil della provincia di Massa-Carrara si sono incontrati con la direttrice della zona Apuane Monica Guglielmi e con il presidente della conferenza dei sindaci, Francesco De Pasquale, per conoscere la situazione dell'organizzazione strutturale territoriale della sanità. Sono emersi i seguenti fatti: «Su Carrara – – spiegano i sindacati – c'è un finanziamento regionale di 10 milioni di euro sul centro città, di cui una parte già impegnati. Ci sono tre soluzioni sul tappeto, che richiedono ulteriori approfondimenti sulla loro effettiva fattibilità e non c'è ad oggi nessuna proposta concreta presentata. Come sindacati chiediamo che non ci sia interruzione di servizi e che tutte le attività ad oggi presenti e funzionanti nel monoblocco e sue adiacenze trovino spazi idonei, qualunque sia la soluzione scelta». Tra queste, la più accreditata riguarderebbe la costruzione di una nuova palazzina nel punto dove oggi si trova la scalinata che conduce all'ingresso del monoblocco e, una volta realizzata, si procederebbe con la demolizione del vecchio ospedale di Carrara.

«Per quanto riguarda il distretto di Avenza – proseguono Cgil, Cisl e Uil – manca il finanziamento necessario al completamento dei lavori che quindi sono bloccati. Per Massa la situazione è ancora peggiore, l'unico finanziamento presente è di 1.800.000 euro della proposta della giunta Pucci per l'acquisto del terreno di proprietà delle ferrovie dentro l'accordo di programma, che a questo punti va ridiscusso, poiché la proposta fu rigettata dalla giunta Volpi, contemporaneamente emerge che non è possibile incrementare la funzionalità del distretto di via Bassa Tambura per problemi strutturali. Attualmente non c'è stato alcun incontro istituzionale con la nuova amministrazione, che però ufficiosamente ha avanzato la proposta di utilizzare la zona del parco degli Ulivi, soluzione che però ha trovato forti opposizioni da parte di tutta la cittadinanza. Si è aperta una trattativa con Erp per rendere il distretto di Villette funzionale e a Marina di Massa e di Carrara le strutture ASL soffrono di una collocazione non idonea. In pratica a tutt'oggi non si intravede nessuna risposta ai problemi esistenti nel territorio».
Venerdì 21 giugno 2019 alle 08:04:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News