Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 07.00 del 27 Maggio 2020

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

In barca con gli amici ok, ma a distanza di un metro

Ecco la Fase 2 per le barche da diporto, sia private che a noleggio. Mascherine per gli equipaggi e tampone per il capitano. Nei porticcioli segnaletica anche in inglese e igienizzate sui pontili

si torna in mare
Massa-Carrara - Ospitare gli amici in barca è come ospitarli a casa nella Fase 2. Si può, ma rispettando il distanziamento. Quindi via libera alle scampagnate in mare tra conoscenti, ma portando a bordo sempre guanti e mascherina e mantenendo la distanza di un metro tra non conviventi. E ovviamente massima igiene a bordo: non ci sarà solo la chiglia da rinfrescare prima di avventurarsi in mare ma tutti gli interni e i passamano da disinfettare. Queste le linee generali dettate dal Ministero dei Trasporti per quanto riguarda il diporto privato.

Permane dunque l'obbligo del distanziamento tra persone che non risultino avere la stessa residenza anche all'interno dell'unità e durante la navigazione. Fattore che obbliga massima attenzione e un po' di programmazione, visto che in media a bordo lo spazio non è poi così tanto. All'atto di un controllo continua a fare fede quanto è scritto sulla carta d'identità alla voce residenza, quindi il domicilio effettivo non giustifica la vicinanza e non manleva dall'obbligo di avere a bordo i dispositivi di protezione individuale.

Stesse regole valgono per le barche a noleggio, con in più il corollario che il locatore dovrà "prevedere un obbligo specifico di sanificazione dell’unità ad ogni utilizzo, anche nel caso si tratti di utilizzo a ore". Un lavoro da portare avanti con massima cura. Non basta sanificare cabine, ponti e servizi igienici ma il disinfettante dovrà posarsi perfino sulla sala motori. Nel caso di barche a noleggio con equipaggio, i marittimi dovranno tassativamente usare mascherine e guanti "durante le operazioni di ormeggio, disormeggio, bunkeraggio e eventuale rimorchio da parte di mezzi nautici". Misurazione giornaliera obbligatoria della temperatura per i marittimi, più tampone per rilevare la positività per il capitano o in generale per i responsabili di eventuali manovre di primo soccorso. Il risultato del test va conservato a bordo per essere mostrato ai controlli.

"Nel caso in cui l’unità sia noleggiata da più gruppi di persone che non vivono nella stessa unità abitativa, l’alloggiamento delle stesse nelle cabine dovrà tenere conto di tale circostanza in modo che nella medesima cabina non siano alloggiate persone che non vivono nella stessa unità abitativa", spiega inoltre il Ministero dei Trasporti con zelo. In cabina quindi solo tra famigliari e co-residenti.

I porticcioli infine dovranno munirsi infine di cartelli informativi, in italiano ed in inglese, contenenti le misure comportamentali per non abbassare la guardia neanche sulla terraferma. Mascherine indossate durante il "transito nei locali comuni" e poi installazione di dispenser di igienizzante alla radice di ciascun pontile galleggiante a disposizione di tutti. Sulle banchine si passa ma non ci si ferma, sempre valido il divieto di assembramento.

A.BO.

Martedì 19 maggio 2020 alle 12:06:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


Sondaggio

Vota il miglior numero 9 della storia della Carrarese


Vota il miglior numero 7 della storia della Carrarese


















Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Liguria News