Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 15.34 del 21 Gennaio 2019

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

I luneziani si incontrano: «Valorizzate tutte le città della nuova Regione»

I volonterosi di Lunezia non mollano e a Lerici il prossimo 19 gennaio metteranno un altro mattone per costruire la Regione Emiliana-Lunense

"CONTRO LO STRAPOTERE DELLE CITTÀ METROPOLITANE"
I luneziani si incontrano: «Valorizzate tutte le città della nuova Regione»
Massa-Carrara - I volonterosi di Lunezia non mollano e a Lerici (Sp) il prossimo 19 gennaio metteranno un altro mattone per costruire la Regione Emiliana Lunense, già approvata in sede Costituente. Secondo loro le aspettative dei territori compresi in Lunezia sono costantemente disattese: "Pontremolese incompiuta, raccordo Autocisa-Autobrennero incompiuto, Porti della Spezia e di Carrara lasciati soli, Università di Parma trascurata, Appennino tosco-ligure-emiliano privo di servizi essenziali. E si potrebbe continuare all' infinito. Di fatto, le Città Metropolitane di Bologna, Firenze, Genova e Milano centralizzano sempre più le risorse regionali e ai cittadini delle terre marginali arrivano le briciole" - attaccano.

Ed ecco perché secondo loro si ripropone un riassetto territoriale più corrispondente ai tempi nuovi e moderni. "Si può continuare a concentrare tutta l'economia sui nodi già eccessivamente congestionati delle grandi città, col sovrappiù di inquinamento e di invivibilità che ciò comporta, e non provvedere a rendere funzionali le alternative possibili?" I luneziani vogliono porre all'attenzione delle nuove forze politiche di Governo i vantaggi immensi che i contesti locale e nazionale riceverebbero da un riordino regionale capace di andare incontro alle esigenze sociali ed economiche di chi chiede più attenzione e alle grandi strategie del Paese e dell'Europa".

Un progetto di Regione europea, nuova e policentrica, in cui ogni sua città sia valorizzata per le sue specifiche eccellenze: Parma per le industrie alimentari e l'università, La Spezia e Carrara per le valenze turistiche e portuali, Piacenza per la logistica, Mantova per la cultura, Reggio Emilia per l'agricoltura, Massa per il turismo balneare, Cremona per l'industria dolciaria.

Il lavoro dei Volonterosi di Lunezia si riallaccia ad una antica aspirazione della Padania di avere l'accesso al Mare (vedi autostrada Parma-Mare) e dell' Alto Tirreno di potersi aprire all' Europa centrale senza dover passare obbligatoriamente per Firenze-Bologna o per Genova-Milano. "Una sinergia possibile, foriera di opportuni e doverosi vantaggi per i territori interessati e vincente per tutti" - asseriscono attraverso il loro portavoce, l'instancabile Rodolfo Marchini.
Mercoledì 9 gennaio 2019 alle 17:40:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News