Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 17.31 del 21 Marzo 2019

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Case chiuse, un plebiscito: i lettori della Voce Apuana favorevoli alla riapertura | Sondaggio

Ecco i risultati del nostro sondaggio e le opinioni dei cittadini: vince il sì con l'84,4%. Il no raccoglie solo il 15,2%)

i commenti dei nostri lettori
Case chiuse, un plebiscito: i lettori della Voce Apuana favorevoli alla riapertura | <a href=´/sondaggi/N17/riaprire-le-case-chiuse-tu-sei-favorevole-o-contrario-a-alla-legalizzazione-della-prostituzione.aspx´ class=´FotoVideoA1´>Sondaggio</a>
Massa-Carrara - «Riaprire le “case chiuse”: sei favorevole o contrario?» è il quesito che La Voce Apuana ha posto ai suoi lettori qualche giorno fa tramite una consultazione sul web. Sono state abolite poco più di 60 anni fa, precisamente nel 1958, con la legge Merlin ma da qualche settimana l’argomento ripreso anche dal ministro dell’Interno Matteo Salvini torna a far discutere: «Ero e continuo a essere favorevole alla riapertura delle case chiuse. Non c’è nel contratto di governo, perché i Cinque Stelle non la pensano così, però io continuo a ritenere che si debba togliere alle mafie, alle strade e al degrado questo business, anche dal punto di vista sanitario. Per me il modello austriaco è quello più efficiente».

Questo sentimento di indecisione presente nel governo, però, non ha niente a che vedere con quello che pensano i nostri lettori. I risultati del sondaggio sono un plebiscito e parlano chiaro: su circa 500 lettori che si sono espressi, l'84,8% si è dichiarato favorevole; i contrari si sono fermati al 15,2%.

I COMMENTI DEI NOSTRI LETTORI: PRO E CONTRO
“Se servisse a debellare tutto lo schifo a cui dobbiamo assistere ogni giorno e ogni notte sì, sono favorevole – ha commentato Caterina – E dico sì anche se servisse a rendere le donne più sicure e più tutelate”.
“Io sono d’accordo con la riapertura delle case chiuse – scrive Marcella – In questo modo verrebbe diminuita la prostituzione illegale e lo sfruttamento della povere ragazzine minorenni dell’est Europa e non solo. In fin dei conti ci sono donne che lo fanno per scelta questo lavoro e vogliono essere tutelate dallo Stato. In Olanda e Danimarca è legale, perché in Italia dobbiamo essere ancora bigotti?”.
Della stessa opinione è anche Sandro: “Siccome la prostituzione è il mestiere più antico del mondo, ed esisterà sempre, credo che sia giusto riaprire le case chiuse in modo da garantire igiene e controlli medici per chi vi lavora e soprattutto tramite il pagamento di contributi poter avere una pensione – ha continuato – Tutto ciò contribuirebbe a far diminuire la prostituzione sulle strade e toglierebbe spazio al racket che ci guadagna sfruttando tante ragazze”.

C’è anche chi, invece, non è della stessa opinione: “Ma chi scrive “favorevole” vuol dire che è d’accordo con il fatto che il corpo di una donna possa essere comprato e per questo violentato? Oppure favorevole che un uomo compri un corpo per farci sesso? Favorevole a cosa?” ha commentato duramente Sara.
“Non so se ci siano donne che scelgono volontariamente questo lavoro, sicuramente sono spinte dalla povertà – ha scritto Deborah – penso che a nessuna piaccia vendere il proprio corpo. Di contro c’è da dire che non ci sarebbero più minorenni sfruttate o donne schiave”.
“Assolutamente contraria – ha scritto decisa Amelia – conquistatele le donne... non siete capaci?”.
Venerdì 15 marzo 2019 alle 18:19:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Riaprire le "case chiuse": tu sei favorevole o contrario/a alla legalizzazione della prostituzione?
84,8% 
15,2% 


Notizie Massa Carrara





-


Sondaggio

Hotel Mediterraneo, Marble Hotel, ex-colonie: sei favorevole o contrario alla trasformazione in appartamenti del 40% della struttura turistica qualora si procedesse all’effettiva conclusione dei lavori?

























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News