Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

A Massa-Carrara nasce il primo sportello anti mobbing toscano

Lo rende noto il segretario provinciale Uil, Claudio Salvadori

LAVORO
A Massa-Carrara nasce il primo sportello anti mobbing toscano
Massa-Carrara - E' operativo lo sportello anti mobbing e straining della Uil Fpl: il primo della Toscana è nato a Massa Carrara grazie alla determinazione del segretario provinciale, Claudio Salvadori, e della responsabile organizzativa, Chiara Marsili, con l'avallo dei segretari del regionale e nazionale. Nei giorni scorsi l'incontro decisivo all'Ada di Romagnano a cui ha partecipato il responsabile nazionale anti mobbing Uil Fpl, Disma Angelo Garofalo. Un punto di riferimento per tutti i lavoratori che si coordinerà a livello nazionale con l'obiettivo di combattere il fenomeno e arrivare anche a creare una proposta di legge che, finalmente, abbia dei riscontri penali per il mobbing, a oggi inesistenti.

"Il gruppo è già pronto a lavorare – spiega Salvadori -, abbiamo fatto un ulteriore incontro tecnico per spiegare ai primi professionisti inseriti nel modulo come intervenire. Andremo avanti nei prossimi mesi, con ulteriori corsi di formazione, per ampliare il progetto e far sì che sia assolutamente di alto livello. Siamo operativi e chi vuole può già rivolgersi a noi anche se l'inaugurazione vera e propria la faremo a settembre". "Da Massa abbiamo avuto una sensibilità davvero particolare – evidenzia poi il responsabile nazionale Garofalo -. Il gruppo ha già il compito di ricevere segnalazioni su casi di mobbing e straining e stanno già arrivando i primi dati. Stiamo inoltre sviluppando una collaborazione con psicologi e avvocati perché l'obiettivo è quello di dare un supporto alle persone che vada oltre alla semplice raccolta della denuncia. Psicologi e avvocati che sono in diretto collegamento con il coordinamento nazionale. Questo servirà a creare poi una statistica generale su mobbing e straining, sui casi più frequenti, gli uffici più colpiti e molto altro ancora".

Numeri e statistiche che hanno un altro obiettivo, oltre ad aiutare le persone nei singoli casi: "Vogliamo arrivare a fare una proposta nazionale per avere una legge che abbia riscontri penali sul mobbing – prosegue il responsabile nazionale -. Un fenomeno insidioso che oggi non ha una normativa di riferimento mentre i casi e le denunce sono in costante aumento, anno dopo anno".
Domenica 7 luglio 2019 alle 22:31:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News