Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 11.47 del 7 Aprile 2020

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

«Grave la situazione al Noa, intervengano le autorità»

La denuncia del sindacato autonomo Fials

Massa-Carrara - Protocolli cambiati in corso d'opera, direttive sulla tutela dei lavoratori modificate. La segreteria provinciale del sindacato autonomo Fials Massa Carrara denuncia la "grave situazione in cui i lavoratori della sanità del Noa si trovano costretti a lavorare". "Non comprendiamo - scrive il segretario Renzo Barbieri - come si possano cambiare in corso d'opera protocolli e direttive sulla tutela dei lavoratori poste in essere fino ad oggi. E' inaccettabile tutto ciò: mancano i presidi per i dipendenti".

Nel nuovo protocollo si legge che: "Vista la scarsità dei presidi sanitari di protezione e, richiamando un indicazione dell'OMS, dovete proteggervi come da nuova indicazione aziendale"

E l'indicazione, secondo il sindacato: "è inaccettabile poiché mette a rischio elevato di contagio Covid-19 tutti gli operatori sanitari".

"La situazione al Noa non è più sostenibile per i dipendenti e questa OS chiede pubblicamente l'intervento del Prefetto, della Procura della Repubblica e dei Sindaci di questa provincia, poiché con scelte scellerate hanno messo in seria difficoltà la sanità pubblica a favore dei privati. La regione Toscana ha messo in atto scelte incomprensibili, accorpamenti e chiusure di posti letto, creando situazioni critiche per la gestione dei pazienti. L'avvenuta chiusura di strutture funzionanti (avvenuta nel 2016), avrebbe garantito, ad oggi, lo standard assistenziale corrente con l'emergenza sanitaria Covid-19 in atto. Sarebbe stato sufficiente adibire il Blocco di Carrara o quello di Massa esclusivamente a pazienti Covid-19, creando così percorsi distinti in pazienti infetti, sospetti o dubbi, al fine di garantire la sicurezza pubblica a tutti i cittadini.

"Questa organizzazione sindcale ritiene necessario un intervento urgente da parte di organi competenti sopra citati. La Fials ringrazia tutti gli operatori sanitari: infermieri, tecnici, ostetriche, oss, e addetti alle pulizie che, con grande professionalità e spirito di abnegazione, continuano a lavorare a loro rischio in questa pandemia che sta mettendo in ginocchio tutta la popolazione. Ad oggi, anche se non è una priorità, la Fials si impegnerà a far riconoscere anche economicamente questi sacrifici e ricorda che a contatto con i pazienti per 7 o 8 ore continuative ci sono: infermieri, ostetriche, Oss e Tecnici Sanitari".


foto di repertorio




Mercoledì 18 marzo 2020 alle 19:03:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


Sondaggio

Chi è il miglior giocatore della Serricciolo?




















Chi è il miglior giocatore del Don Bosco Fossone?























Coronavirus, mascherina obbligatoria in Toscana. Tu sei d'accordo?

















Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Liguria News