Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 20.03 del 15 Agosto 2018

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Mottini (Lega): «Prostituzione minorile a Marina di Massa, perché Nardi si stupisce?»

Il candidato leghista alla Camera attacca: «Da vicesindaco l'onorevole non ha contrastato efficacemente il degrado»

Mottini (Lega): «Prostituzione minorile a Marina di Massa, perché Nardi si stupisce?»
Marina di Massa - Guido Mottini, vicesegretario nazionale della Lega e candidato alla Camera, risponde all’onorevole Martina Nardi sul tema della prostitutizione. Un servizio andato in onda TG2 dossier sulla prostuzione minorile a Marina di Massa aveva provocato l’indignazione della deputata. "Leggo che l'onorevole del PD nonchè candidata alla Camera Martina Nardi si è fortemente indignata di fronte alla scoperta, del tutto improvvisa e casuale, dell'esistenza del traffico della prostituzione sul territorio massese, nello specifico a Marina di Massa. - –scrive Mottini – Ho già ricordato la scorsa volta alla Nardi, dopo che aveva fatto promesse vane sulla riqualifica delle colonie, di aver a suo tempo ricoperto il ruolo di assessore all'urbanistica in questo comune. Oggi invece voglio ricordare a lei e ai cittadini che è stata vicesindaco per tanti anni.”

“Come può colei che ha ricoperto una carica simile e che sostiene di spendersi tanto per il territorio cadere dalle nuvole su un problema come quello della prostituzione che è sotto gli occhi di tutti da decenni e contro il quale noi per primi ci siamo sempre battuti? Basta fare un giro lungo la costa una sera a caso della settimana per rendersene conto. Le prostitute sono arrivate persino nel centro del Lungomare.”

“Tutti in questa città sono ben consapevoli che questo non solo è uno dei maggiori freni al turismo locale ma anche una piaga sociale da sempre che va ad inficiare sulla sicurezza e sul decoro dell'intero comune. Ma la Nardi si riferiva allo sfruttamento della prostituzione minorile: allora tutto cambia.”

“È chiaro che la tratta delle minori va oltre la prostituzione, qui si parla di pedofilia e di schiavismo, una prassi ben più grave e intollerabile. Tuttavia, se l'onorevole Nardi avesse fatto bene il suo lavoro all'epoca, assieme alla sua giunta, impedendo che il mondo della prostituzione non proliferasse, non si sarebbero creati nemmeno i gravissimi casi di prostituzione minorile. Invece il permissivismo ha consentito la diffusione di questa pratica. Temo che se non fossimo stati in piena campagna elettorale il tema non sarebbe stato sollevato da Nardi”.

“Uno dei punti programmatici di Governo della Lega è notoriamente la lotta alla prostituzione attraverso la sua legalizzazione e tassazione oltre al controllo rigido e serrato nei confronti di quella minorile, che deve essere totalmente estirpata, nella tutela del minore e nel recupero della sua infanzia. Sono battaglie a noi care che portiamo avanti da sempre e non strumentalizzando. Concludo con un interrogativo: come può un cittadino massese votare un candidato che, ad elezioni imminenti, sostiene di ignorare un problema noto a chiunque da sempre, nonostante sia stato vicesindaco di questo comune?”
Giovedì 8 febbraio 2018 alle 16:47:42
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-

























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News