Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 09.59 del 18 Giugno 2019

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Adelina Guadagnucci, l'antifascista che creò la prima casa famiglia

Il libro di Angela Maria Fruzzetti ripercorre le orme della donna nata a Castagnetola

Adelina Guadagnucci, l´antifascista che creò la prima casa famiglia
Marina di Massa - “Adelina Guadagnucci – Ambasciatrice di pace” è il titolo della conferenza che si terrà all’istituto alberghiero Minuto venerdì 25 gennaio in occasione delle celebrazioni del Giorno della Memoria 2019, inserita nel programma degli eventi della Regione Toscana. L’evento è promosso dall’associazione Eventi sul Frigido con la collaborazione dell’istituto alberghiero Minuto. Adelina Guadagnucci (1913 – 2011) era una nostra concittadina, antifascista, che negli anni trenta seguì i fratelli fuoriusciti in Svizzera, intolleranti al clima che si respirava in Italia. In quel paese matura le competenze di psicologa, con l’obiettivo di tornare in Italia e dedicarsi ai bambini orfani di guerra. Nel 1946, grazie ad un sindaco di sinistra, fonda a Intra (Verbania) l’istituto Carlo Pedroni, primo istituto laico in Italia e primo esempio di casa famiglia. Adelina Guadagnucci è la donna della ricostruzione e pone le basi del tentativo di riconciliazione : “Figli di fascisti e figli di antifascisti dovranno con vivere insieme dimenticando gli odi e gli orrori della guerra”. Forte di questi valori di umanità, strappa davanti alle impiegate del Comune di Pallanza i due fogli che elencavano, da una parte, i figli dei fascisti e dall’altra, i figli degli antifascisti. Un gesto emblematico che segna la partenza di una straordinaria sfida educativa che coinvolge 43 orfani che diventano figli di “mamma Adelina”. Le Memorie di Adelina Guadagnucci – La mia vita per l’istituto Pedroni sono raccolte nell'omonimo libro di Angela Maria Fruzzetti (edizioni Memoranda) e sarà presentato venerdì agli studenti e alle studentesse dell’Istituto Alberghiero Minuto. Oltre all’autrice, interverranno il professor Imo Furfori, Mirella Cocchi della commissione Pari Opportunità della Regione Toscana, il cantautore Marco Alberti, la blogger Barbara Giorgi per le letture e Silvio Riccardi, orfano del Pedroni che racconterà la sua esperienza. La conferenza sarà suddivisa in tre turni, a partire dalle 8,30, per raggiungere tutti i seicento alunni dell’istituto alberghiero. “Ringrazio gli studenti del consiglio d’istituto che per la seconda volta mi hanno voluta come ospite alla loro assemblea – commenta Fruzzetti -. Dopo le esperienze delle donne narrate nel libro Giardini d’inverno, con orgoglio porto loro la conoscenza di una donna speciale, Adelina Guadagnucci che, dopo la guerra, ha dedicato ai bambini orfani tutta la sua vita consegnando loro i valori e la speranza di un mondo nuovo. Ringrazio l’insegnante Cinzia Dell’Amico e la dirigente scolastica, Maria Ramunno”.
Giovedì 24 gennaio 2019 alle 20:31:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News