Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 08.31 del 22 Ottobre 2018

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Denunciati due clandestini: uno era già stato espulso

L'altro era scappato da un centro di identificazione. Movimenti sospetti nella zona di Ronchi hanno richiamato l'attenzione dei carabinieri forestali

Denunciati due clandestini: uno era già stato espulso
Marina di Massa - I carabinieri forestali della stazione di Massa sono stati impegnati ieri, lunedì, in un servizio diverso da quelli che svolgono abitualmente per la tutela ambientale. Transitando verso mezzogiorno nella zona di Ronchi, dove sono frequenti gli interventi che minacciano dune e pinete, sono stati infatti chiamati da un cittadino che aveva osservato una scena insolita.

La persona aveva notato tre nordafricani che hanno scavalcato in uscita il muro di cinta di una villa al momento disabitata e si sono allontanati correndo, facendo così pensare che avessero appena svolto attività illecite. Il segnalante li aveva anche fotografati e così i carabinieri forestali, pattugliando la zona, ben presto ne hanno individuati due, mentre il terzo si era già dileguato.

Hanno così provveduto a fermarli e, constatato che erano privi di documenti e non sapevano motivare la loro presenza nella zona, hanno chiesto il supporto della radiomobile per condurli in sicurezza presso il Comando Provinciale al fine di identificarli. Dalla fotosegnalazione è emerso che si trattava di due giovani marocchini originari dello stesso paese. Il più grande, di 22 anni, risultava risiedere illegalmente sul territorio italiano e già oggetto di ordine di espulsione. Il secondo aveva invece solo 17 anni e risultava essersi allontanato lo scorso settembre da un centro di identificazione siciliano.

Dalla verifica effettuata nella villa non sono tuttavia emersi segni di effrazione e danneggiamento, anche se saranno effettuate ulteriori verifiche con i proprietari. Si procedeva così a deferire il primo alla Procura di Massa per il mancato rispetto dell'ordine di espulsione, rilasciandolo poi munito di invito a presentarsi presso la locale Questura per i successivi adempimenti. Il minorenne invece, sentito il Tribunale per i minori di Genova, veniva affidato in serata alla casa famiglia “Ciampi” di Massa. L'attività, che ha impegnato per buona parte della giornata la pattuglia, è un segnale di come anche i forestali, nella loro nuova veste di carabinieri, contribuiscano in tutti gli ambiti alla sicurezza dei cittadini ed alla legalità.
Martedì 12 giugno 2018 alle 17:51:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News