Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 20.22 del 16 Luglio 2018

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Botte ai finanzieri e fuga: sequestrati 100mila euro di merce taroccata

Le fiamme gialle apuane hanno denunciato il responsabile e confiscato 11mila prodotti contraffatti. È successo a Marina di Massa

CORSA FINITA SULLA SPIAGGIA
Botte ai finanzieri e fuga: sequestrati 100mila euro di merce taroccata
Marina di Massa - Blitz della guardia di finanza a Marina di Massa: sequestrati 11mila prodotti taroccati per un valore di oltre 100mila euro. Nello specifico, i finanzieri della compagnia di Massa-Carrara, nello scorso week end, durante un’attività di contrasto ai traffici illeciti e controllo economico del territorio, a Marina di Massa, procedevano ad un controllo di polizia nei confronti di due cittadini di origine extracomunitaria, i quali detenevano circa 200 calzature recanti i segni distintivi di note case di moda contraffatte e circa mille euro, quale provento dell’attività illecita. L’ulteriore perquisizione effettuata nel domicilio di uno dei due soggetti, ha permesso poi di rinvenire e sequestrare ulteriori 11mila prodotti contraffatti destinati alla commercializzazione. Il soggetto attenzionato, è stato denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Massa per reati previsti e puniti dagli articoli 474 (introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi) e 648 (ricettazione).

Quest’ultimo, non contento dell’attività illecita, si rendeva, ulteriormente, responsabile del reato di cui all’articolo 337 (Resistenza a un pubblico ufficiale) del codice penale, in quanto durante le fasi prodromiche all’identificazione, strattonava violentemente i militari operanti, dandosi nel contempo alla fuga, terminata sulla spiaggia di Marina di Massa, grazie al reattivo intervento dei militari.

«Il contrasto alle forme di produzione e commercio di prodotti falsi o insicuri – fanno sapere dal comando provinciale della finanza – costituisce un importante fattore di tutela dei cittadini, dei consumatori e degli operatori economici onesti. Per tale ragione, la Guardia di Finanza ha, da tempo, messo in campo una strategia di aggressione sistematica a tali fenomeni, che prevede il monitoraggio dei traffici di merci su strada, la vigilanza nei luoghi di smercio dei prodotti e l’esecuzione, in stretta sinergia con l’Autorità Giudiziaria, d’incisive indagini che mirano a ricostruire tutta la filiera di produzione. E’ in dubbio che le cause che favoriscono la proliferazione della contraffazione dell’abusivismo commerciale sono ai più ormai note: lo sviluppo delle reti di scambio delle merci e delle tecnologie, l’esistenza di apparati normativi di contrasto disomogenei a livello internazionale, ma soprattutto la persistenza di una forte domanda di prodotti “irregolari”. Un’azione ferma e determinata quella che le fiamme gialle apuane portano costantemente avanti per la tutela del mercato dei beni e servizi, assicurando non solo la tutela dei marchi e del made in Italy, ma anche e soprattutto assicurando la costante vigilanza a presidio della imprenditoria sana. L’attività del corpo, nello specifico settore, prosegue ininterrottamente in considerazione dei gravi disequilibri e danni procurati dai fenomeni illeciti della contraffazione e dell’abusivismo commerciale all’economia legale. L’obiettivo non è solo di intercettare le partite di prodotti illegali, ma anche e soprattutto di disarticolare alla radice le filiere del falso e della sicurezza dei prodotti in commercio».
Venerdì 6 luglio 2018 alle 13:21:24
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


Sondaggio

Spiaggia libera o stabilimento balneare?
























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News