LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 21.55 del 21 Settembre 2017

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Sesto raduno nazionale dei Pastafariani a Marina di Massa

150 presenze, stand e dibattiti sotto il credo di un "lauto pasto e una buona birra".

Sesto raduno nazionale dei Pastafariani a Marina di Massa
Marina di Massa - Il VI raduno nazionale pastafariano si è tenuto dal 31 Agosto al 3 Settembre, all’interno del Villaggio Torre Marina, in Partaccia, Massa. Questa edizione curata dalla particolare chiesa, ha visto 150 partecipanti e un corteo con tanto di bandiere e abiti da pirata.

"Il Raduno Nazionale Pastafariano è forse l'evento più importante della nostra Chiesa- hanno scritto sul loro sito internet - È un momento di gioia e aggregazione in cui i 'frittelli' di tutto il territorio nazionale si riuniscono per vari giorni in un unico luogo per festeggiare e divertirsi insieme. Si tratta - hanno continuato - di un evento nel quale amici distanti e non si rincontrano, ma è anche un'occasione per conoscere nuovi pirati e adepti vicini e lontani".

Anche se fa storcere il naso, o sorridere, sono arrivati "pirati" da tutte le parti d'Italia, anche una coppia dal Belgio, per aderire al raduno di questa chiesa che goliardicamente è nata nel 2005 negli Stati Uniti ed ha adottato come icona sacra lo "spaghetto volante". I fedeli credono nel "lauto pasto e in una buona birra" che rispetta i condimenti e non i comandamenti.

Dopo la Sacher messa, c'è stata la processione in maschera da pirati, che ha visto i pastafariani arrivare al mare e compiere il rito del "matrimonio delle acque". Infine un convegno sul tema della blasfemia, in particolare del rapporto tra essa e lo Stato in cui sono intervenuti anche gli Uaar (unione atei e agnostici razionalisti) presenti con stand e "sbattezzo point", l'associazione "Paguri" e Giuseppe Benelli, il "Frescovo" di Massa-Carrara.

Nelle loro riunioni si è discusso di "moccoli", legislazione, storia e curiosità, poi i tavoli di lavoro sul fine vita,"liberi verso il vulcano" (il paradiso della birra) e sul riconoscimento giuridico da parte dello Stato di questa religione, che per ora è solo un'associazione. Infine incontro con Pardo Fornaciari, firma del giornale satirico di Livorno il "Vernacoliere".

Il raduno ha preso a cuore in particolare la questione della blasfemia e della laicità dello Stato, forse fa ridere o forse no, di certo i pastafariani, anche se con originalità, sono al passo con i recenti dibattiti sulle feste religiose in piazza e la libertà di culto.
Lunedì 4 settembre 2017 alle 21:54:47
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





FOTOGALLERY


VIDEOGALLERY
























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Via Fratelli Rosselli, 33 - 19121 La Spezia
Direttore responsabile: Luca Borghini

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News